MADDALONI, DE FILIPPO E BOVE SI ALLEANO IN VISTA DELLE ELEZIONI

0

MADDALONI – Il Sindaco uscente Andrea De Filippo, candidato alle prossime elezioni amministrative, e l’ex candidato a primo cittadino Luigi Bove si sono incontrati assieme ad una delegazione di ‘Maddaloni nel Cuore’ e ‘Cambiamo Insieme – Patto per Maddaloni’, sancendo un’alleanza proprio in vista delle prossime elezioni. Si è partiti dal principio secondo il quale “per il bene della Città di Maddaloni , è necessario superare le differenze e raggiungere un’ intesa programmatica e alla luce del sole, per mettere fine all’esperienza negativa – soprattutto quella attuale- della stagione commissariale e assegnare alla Città, tramite il voto democratico , un governo stabile e il più forte possibile per cercare di risollevare le sorti di Maddaloni che oramai langue da tempo. A tal proposti per tentare di creare un governo cittadino che possa comprendere le migliori energie e professionalità della Città, pur provenendo da varie esperienze e storie  cosi come era emerso all’ indomani della vittoria di Andrea de Filippo al turno di ballottaggio della scorsa tornata elettorale e alla quale aveva già dato assenso, l’allora candidato a sindaco Luigi Bove e il Movimento Civico da egli guidato. Quindi si è deciso di convenire sulla necessità di far ripartire la Città di Maddaloni  e per evitare un’ ulteriore parcellizzazione e frammentazione del quadro politico locale, il Movimento “Cambiamo Insieme “ ritiene di dover concorrere, con una propria lista ed in un quadro di lealtà e pari dignità, al sostegno della candidatura a sindaco di Andrea de Filippo. L’ intesa verte sulla necessità di affrontare con determinazione le principali emergenze che attanagliano la comunità maddalonese e vale a dire: ridare dignità al Corpo di Polizia Municipale e mettere in atto una forte politica della sicurezza urbana e del cittadino; coinvolgere la cittadinanza tutta e le associazioni di categoria e quelle produttive sull’ iter del Piano Urbanistico Comunale, attuando concretamente e realmente il principio di trasparenza; investire sul versante del decoro urbano e della sicurezza stradale; dare alla Città di Maddaloni anche una vocazione ( tra le altre) di tipo culturale , cercando di attirare più investimenti possibili da parte di Enti sovracomunali per i numerosi monumenti storici e architettonici di cui siamo “provvisti”. Investire energie e risorse umane nella lotta al deposito abusivo ed incontrollato dei rifiuti; attuare una politica seria e determinata per il rilancio della struttura dell’ Ospedale Civile di Maddaloni ; attuare un periodo di verifica trasparente sulle vertenze storiche con le Ferrovie dello Stato ; risolvere definitivamente la questione della nuova Casa Comunale.