I POVERI DORMONO NELLA CABINA FOTOTESSERA E LA POLITICA…GUARDA ALTROVE

0

CASERTA (s.n.) – Le immagini di Caserta Kesté ci mostrano alcuni senzatetto che, per ripararsi dal freddo pungente delle notti appena trascorse, si riparano nella cabina per le fototessere che si trova alla stazione. Un’immagine triste in un Paese europeo e in una città che vorrebbe rilanciarsi nel settore turistico e riscattarsi dalla umiliante maglia nera attribuitaci dalla statistica di vivibilità delle città italiane.

La situazione dei poveri, degli immigrati, del degrado e di tutto ciò che si tiene “opportunamente” lontano dal circuito turistico, stride con gli altisonanti proclami di inaugurazioni di piccoli quanto banali tasselli di normalità costituiti da un microscopico deposito-bagagli o con gli opulenti matrimoni celebrati a due passi dai cittadini di serie Z a cui la politica non sa, e forse non vuole, dare risposte…il tutto, naturalmente, nella totale ed avvilente indifferenza generale.