RINNOVO RSU: SODDISFATTO IL SEGRETARIO FP CGIL CASERTA ZINNO

0

“NELLA SANITÀ NON POSSIAMO IGNORARE LE ISTANZE DI RINNOVAMENTO”

Si sono concluse le operazioni per il rinnovo delle Rappresentanze sindacali unitarie nel pubblico impiego. Anche in provincia di Caserta alta l’affluenza in tutti i comparti.

FELICE ZINNO_Segretario generale della Fp Cgil Caserta

“Ci confermiamo la seconda sigla nelle funzioni centrali e negli enti locali” dichiara Felice Zinno, Segretario generale della Fp Cgil Caserta “All’Agenzia delle entrate siamo al primo posto, con il 41% dei voti, primi anche al Ministero della Difesa e ottimo risultato all’Inps. Raggiungiamo buoni risultati anche in alcuni comuni come Mondragone, Orta di Atella e Sant’Arpino. Affermazione del nostro delegato all’ente regione e, considerati prepensionamenti e trasferimenti, possiamo ritenerci soddisfatti anche delle preferenze ottenute anche alla Provincia”

Discorso a parte per il settore della sanità casertana dove a farla da padrona sono le organizzazioni del sindacalismo autonomo che arrivano ad ottenere quasi il 60% dei voti. “Quello della sanità è un comparto decisamente peculiare – continua Zinno – Qui c’è un’istanza di rinnovamento che non è possibile ignorare. Non possiamo più continuare con posizionamenti corporativi legati alla rigidità e alla ricerca di un ‘posto al sole’ lavorativo.

Ad ogni modo, in un generale arretramento nel comparto sanitario per i sindacati confederali, la Cgil registra un relativo aumento dei propri consensi rispetto alla scorsa tornata elettorale. Alle Asl possiamo contare su un rappresentante in più e all’Arpac registriamo un sostanzioso balzo in avanti.”

Il risultato della Fp Cgil è salutato con favore anche dalla Segretaria generale provinciale della Cgil, Camilla Bernabei: “Piena soddisfazione per il lavoro svolto in una campagna elettorale pulita, libera da clientelismi e da pratiche scorrette. Un ringraziamento a tutti quelli che hanno creduto in noi, i candidati e gli eletti Rsu: la Cgil continuerà a lottare per la difesa e il miglioramento del settore pubblico”.