OPERAZIONE “TERRA DEI FUOCHI”, SCATTANO SEQUESTRI E DENUNCE

0

SIGILLI A QUATTRO AZIENDE E 12 PERSONE DENUNCIATE: IN PRIMA LINEA ANCHE AGENTI DELLA POLIZIA MUNICIPALE

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Risultati concreti nell’ambito dell’operazione disposta dal Vice Prefetto Gerlando Iorio, incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi, che ha fatto seguito ad un tavolo tecnico presso la Prefettura di Napoli al quale l’amministrazione Comunale guidata dal sindaco Antonio Mirra ha partecipato con il Presidente della Commissione Ambiente Carlo Russo ed il Comandante della Polizia Municipale Salvatore Schiavone; la prima azione coordinata ha visto impegnati 30 equipaggi e circa 70 unità appartenenti al Raggruppamento Campania dell’Esercito Italiano, al Commissariato di Polizia di Santa Maria Capua Vetere, alla locale Compagnia Carabinieri, alla Guardia di Finanza di Capua e a 6 pattuglie dalla Polizia Municipale guidate anche dal Vice Comandante Giuseppe Aulicino.

Nel corso dell’operazione, finalizzata a verificare il rispetto della normativa in materia ambientale, sono state sequestrate quattro aziende, di cui tre a Santa Maria Capua Vetere ed una a San Tammaro, sono state denunciate 12 persone a piede libero, sono stati sequestrati 12 mezzi pesanti ma anche 350 tonnellate di rifiuti.

In particolare gli agenti della Polizia Municipale di Santa Maria Capua Vetere, nel corso di interventi svolti dalle 8 alle 20, hanno proceduto al sequestro di due mezzi e alla denuncia di due persone per trasporto illecito di rifiuti. Nelle prossime settimane seguiranno altre operazioni in materia ambientale e sugli sversamenti abusivi, anche sulla base delle indicazioni contenute nella nota inviata dalla Procura della Repubblica a tutti i sindaci della Provincia per interventi su tale fenomeno che purtroppo caratterizza varie aree della provincia di Caserta. Il comune nell’ambito di tale azione sinergica farà la sua parte, anche grazie agli specifici stanziamenti previsti nel bilancio 2018.