SARA RUSSO VICE SINDACO E LINA ABBATE POTREBBERO RIAPRIRE IL DIALOGO CON LE DONNE DI LIBERAMENTE PER IL BENE DELLA COLLETTIVITÀ

0
 LINA ABBATE

SAN PRISCO – Il sindaco Domenico D’Angelo, dopo una trattativa durata pochi secondi con NOI VALORI, il cui presidente del gruppo è Domenico Carrillo, che da politico navigato, non permette alla minoranza di interferire nei rapporti all’interno della maggioranza costituita da Le Ali e Generazione Futura, dopo il ribaltone di qualche annetto fa. La novità delle ultime ore è rappresentata da un altro salto della “QUAGLIA” del consigliere provinciale Francesco Paolino, il quale con una missiva datata, qualche mese fa, preannunciava il suo passaggio da NOI VALORI alle ALI, dopo la scelta politica dello stesso in Forza Italia, ove ha ricevuto dal presidente della provincia, Magliocca, l’incarico di vice segretario provinciale del partito di Berlusconi-Tajani-Cesaro ed altri campani che già stanno facendo la corsa per le candidature alle prossime europee. In tutto questo, il primo cittadino ha ritenuto di riassegnare a NOI VALORI la delega di vice sindaco che è stata data alla dottoressa Sara Russo che si interesserà di Marketing, Finanze, Pubblica Istruzione e Patrimonio Comunale. Un giusto riconoscimento ad una giovane Donna, dopo circa sessant’anni dalla nascita del Comune di Santo Prisco poi San Prisco. Quindi in questa giunta, Sara Russo e Lina Abbate, sono le leader di questa nuova giunta che sicuramente termineranno il mandato fino alla fine del 2021, a meno di qualche capriccio di qualche consigliere comunale di maggioranza che vorrebbe diventare a tutti

SARA RUSSO

i costi ma che avrà poche chance visto che ultimamente, il suo motto è “SOTTO TUTTE LE BANDIERE” pur di rimanere a galla. Intanto l’Edilizia Pubblica è bloccata e l’Ufficio Tecnico non riesce ancora ad ingranare la marcia con il responsabile dell’Ufficio Tecnico architetto Di Rienzo al quale manca qualche unità per poter decollare, visto che ultimamente lo vediamo spesso con il comandante G. Foniciello scorrazzare per San Prisco ad effettuare personalmente sopralluoghi su cantieri e abitazioni private. Le noti dolenti di quest’amministrazione è la mancanza di programmazione in termini occupazionali, visto che mancano 5 vigili, due operai per la manutenzione delle strade e qualche unità ai Servizi Sociali, visto che il dottor Emilio Pianese non riesce a svolgere il proprio lavoro, in quanto è rimasto da solo in questo settore e certamente, anche per le sue condizioni precarie di salute, non può fare miracoli. Allora il messaggio va al primo cittadino ed al Capo del Personale, il quale ultimamente non sa a chi santo votarsi per convincere la maggioranza consiliare a portare in porto al meno un bando con mobilità trasversale per garantire al Comando Vigili almeno due unità a part time, visto che le strade della nostra città non sono più percorribili, per i continui divieti di sosta in Via Trento, Via Madonna delle Grazie, Via Napoli, Via M. Monaco, Via Aniene, Via Gianfrotta, Via A. Stellato, Viale Trieste e Via Carceri Vecchie, ove gli automobilisti parcheggiano a loro piacimento mettendo in difficoltà chi vorrebbe circolare, evitando di fare la gimkana. E Via Salerno? Basta un divieto di sosta da uno dei due lati ed il problema è risolto. A quando l’intervento? Intanto sono iniziati i preparativi da parte di Lina Abbate per rendere il luogo sacro, in vista della celebrazione dei Defunti, almeno presentabile agli occhi dei nostri concittadini che risiedono sia al Nord che al Sud.

FILOMENA DI FELICE

Infine un augurio particolare al neo assessore Prisco Ventriglia, agente di custodia in pensione, con un sms: “Ambiente, Trasparenza, Attuazione del Programma ed Urbanistica sono settori che vanno seguiti costantemente ed un giretto con gli operatori dellaBALGA di Ischia, durante le operazioni di ritiro di tutti i tipi di rifiuti, otterrebbe due obbiettivi. Il primo che “Libera la Mente” gruppo di opposizione in consiglio comunale, eviterebbe di imbrattare le mura della nostra città con manifesti, a volte anche polemici e dettati da rancori personali e redatti dalla manina di qualche ex DC oramai sul viale del tramonto”. Il secondo obbiettivo è quello di essere presente assiduamente sulla casa municipale, come il neo assessore Giuseppe D’Angelo, delegato ai rapporti con la Stampa, non quella a senso unico, al Contenzioso, in quanto avvocato civile, al Turismo ed ai Beni Culturali, ove potrebbe dialogare serenamente con una professionista della materia, la dottoressa Filomena De Felice del gruppo di minoranza, donna aperta al dialogo, al di là del ruolo di ogni singolo soggetto amministrativo.

 Tacco di Ghino