TUMORE DEL SENO, LA PREVENZIONE NELLE STRUTTURE NEUROMED

Torna l’appuntamento con la prevenzione del tumore della mammella. Le strutture Neuromed promuovono, in collaborazione con le associazioni “Noi donne… soprattutto” e “Gli Angeli del Sorriso” una campagna di informazione e prevenzione contro la patologia.

Il team di esperti guidati dal dottor Luigi Cremone, effettueranno gratuitamente una visita senologica.

Lo screening è gratuito e si terrà secondo il seguente calendario:

  • 24 ottobre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, presso la Casa di Cura Villa del Sole, Via Belvedere 31, Salerno. Per prenotazioni e info tel. 089.564111
  • 14 novembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, presso l’ICM, Via Giambattista Vico, Agropoli (SA). Per prenotazioni e info tel. 0974.853116
  • 16 novembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, presso l’I.R.C.C.S. Neuromed, Via Atinense, Pozzilli (IS). Per prenotazioni e info tel. 0865.929560
  • 27 novembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, presso Casa di Cura Malzoni, Via Carmelo Errico, Avellino. Per prenotazioni e info tel. 0825.7961
  • 30 novembre, dalle ore 8.30 alle ore 12.30, presso la Casa di Cura Trusso, Via San Giovanni Bosco 3, Ottaviano (NA). Per prenotazioni e info tel. 081.3387591

Nelle strategie per il controllo del tumore della mammella la fase diagnostica riveste da sempre un’importanza fondamentale: minori sono le dimensioni della lesione al momento della diagnosi e maggiori saranno le probabilità di guarigione definitiva. Questa probabilità raggiunge valori molto vicini al 100% nei casi in cui il tumore venga scoperto grazie al contributo delle indagini strumentali, vale a dire prima ancora che diventi clinicamente evidente. È questo il punto di forza della diagnosi precoce: salvare la vita e il corpo di tantissime donne.

“L’Open Day rappresenta un appuntamento informativo e di prevenzione rilevante sia per le pazienti che per lo specialista. – afferma il dottor Luigi Cremone, Responsabile dell’Unità di Senologia – Una corretta informazione sulle buone pratiche di prevenzione e sulla patologia in generale deve essere fornita a tutte le donne incondizionatamente e gratuitamente da ogni struttura. Con tali incontri, poi, lo specialista riesce ad adempiere al suo ruolo, promuovendo altresì quel rapporto di fiducia che deve intercorrere tra medico e paziente”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+