OSPEDALE, IL MEMORIALE DELLA DOMENICA… 16

(f.n.) – Il Memoriale è dedicato a fatti e vicende che “devono” restare impressi nella memoria collettiva,  alcuni di essi ancora in progress e richiedono la massima attenzione, come il dipanarsi dell’ambigua vicenda relativa all’articolo 9, altri che hanno già avuto il loro tragico epilogo nel silenzio dell’abitudine…in quel drammatico interrogativo che non avrà mai risposta e sul quale adagiamo un’altra pagina destinata a rimanere incompiuta, altri che si perpetuano nella maleducazione e nella totale assenza di sensibilità, di alcuni marchesi e duchesse decadute, che svolgono il loro lavoro a contatto con il pubblico e per questo lavoro ricevono, con molta degnazione regale, uno stipendio mensile. E iniziamo da queste teste coronate…alcuni principi e principessine di sangue reale che troneggiano nel Cup dell’Aorn ed intorno alle cui gesta da signorina “tumistuffi”, abbiamo già avuto modo e maniera di discettare…Ebbene… qualche giorno fa, a proposito dell’immagine dell’Ospedale…il manager ci tiene tanto!,  e si vanta pure…l’ignaro!, al Cup è stato rappresentato l’ennesimo saggio di bon ton…Ricordate qualche giorno fa?, la signora anziana trattata come un numero dalla gentildonna dietro al bancone? Bene…rimettetevi in sintonia con le buone maniere…e ascoltate…ce n’è un’altra… Qualche tempo fa una signora di Torre del Greco si era recata al Cup per prenotare una visita in Allergologia. Dopo aver prenotato, pagava regolarmente la somma di 30euro e se ne andava. Dopo quattro settimane di inutile attesa, la signora prova a chiamare il Cup, ma la persona in turno, che in quel momento compie lo sforzo sovrumano di rispondere, come si dice ad Oxford, “arronza” la signora…che con pazienza il giorno dopo, prova a richiamare…ma il principe del Galateo o la duchessina di turno, non sappiamo chi…manda a quel paese la povera signora… Ma la signora ritiene di aver subito abbastanza e non è disponibile a subire oltre…parte da Torre del Greco, arriva a Caserta e si reca direttamente al Cup dove viene “arronzata” per l’ennesima volta e dove apprende dalla viva voce di qualche addetto alle belle speranze future dell’Aorn che li non funziona niente e che è tutto bloccato…La signora si dispone, come si dice nel Canton Hospital di Zurigo?, per traverso…e decide di rimettere a posto i bulloni scardinati dell’addetta/o al Cup…La signora si esibisce in un discreta e giustissima protesta e pretende la restituzione dei suoi 30 euro, annunciando che si sarebbe rivolta ad un legale…Parola magica…Come d’incanto ecco apparire sullo sfondo un cavaliere senza macchia e senza paura, inviato a dirimere le questioni di alto profilo, a dividere i buoni dai cattivi,,,insomma ad “apparare”…Alfredo Matano, quarta colonna della direzione sanitaria, responsabile del Cup, un altro figlio d’arte, opportunamente richiamato qualche mese fa,  dal nostro attentissimo manager, che mostra di essere attento soprattutto ai suggerimenti del cerchio magico, grazie allo scorrimento di graduatoria del Cardarelli, graduatoria in cui il giovane Matano si trovava, per aver partecipato ad un concorso a  tempo determinato…Quando si dice…i casi fortunati della vita…le coincidenze…quando il destino ti vuole aiutare…quel bravo destino, tutto dedito ai bravi figli!….Ebbene il dottor Matano si avvicina alla signora che è in preda ad una furia sacrosanta e le chiede candidamente quale sia il problema e la signora altrettanto candidamente gli risponde : “Il problema è che qua dentro è uno schifo… me lo avevano detto ma non credevo fino a questo punto…voglio i miei 30 euro o mi rivolgo all’avvocato!” Il dottore Matano tenta di rimbrottare gli addetti al Cup, che forse avrebbero dovuto essere, già in precedenza, rimbrottati a dovere e con autorità tale, da rendere improbabile il ripetersi di simili situazioni vergognose…ma si sa che la Direzione sanitaria è assai poco interessata a quanto succede nell’Ospedale Sant’Anna e San Sebastiano…anzi chissà come sarà seccata per questo ennesimo incidente…che ha rischiato di turbare il felice ecosistema mentale delle loro signorie… Pare che il dottor Matano abbia provveduto a far sì che la signora effettuasse la sua visita dall’allergologo, evitando questa volta una meritatissima denuncia….E adesso…detto tra noi e voi…ma che scuorno esagerato! Hasta el domingo companeros de merienda!

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+
PUBBLICA ASSISTENZA SAN MICHELE SERVIZIO AMBULANZE 24 H24
Trasporto sangue e organi
Trasporto infermi
Assistenza medica e infermieristica
Assistenza sanitaria in manifestazioni di enti Pubblici e Privati
Accompagnamento per terapie e visite mediche
Autoriz. Reg. N°2007/24465

Ho compreso che...
le persone possono dimenticare ciò che hai detto.
le persone possono dimenticare ciò che hai fatto.
ma le persone non scorderanno mai come le hai fatte sentire.
Dott. Carozza Michele

339.5082804 - 335.6094623 - 0823.458796
VIA LIGURIA, 21 - 81020 SAN MARCO EVANGELISTA (CE)