CASTEL VOLTURNO, SEQUESTRATE SLOT MACHINE

0

CASTEL VOLTURNO – La Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone, nel corso di un’attività di servizio finalizzata alla prevenzione e repressione del gioco illegale, ha effettuato un controllo presso un bar, all’interno del quale è stata scoperta una sala da gioco clandestina con ben otto apparecchi da intrattenimento – slot machine non collegati alla rete telematica dell’A.A.M.S. All’atto di accesso presso il locale il titolare è risultato sprovvisto di qualsiasi licenza che giustificasse il possesso e l’uso di apparecchi da divertimento e intrattenimento, due dei quali peraltro consentivano il gioco del poker, vietato per legge quale gioco d’azzardo non permesso dall’Agenzia Dogane e Monopoli e dalle altre Autorità competenti. Inoltre, dai preliminari accertamenti svolti è emerso che la ditta in questione non ha presentato alcuna dichiarazione dei redditi fin dall’anno 2013, data di avvio dell’esercizio commerciale, e, pertanto, i Finanzieri hanno intrapreso nell’immediatezza anche un controllo fiscale per riscostruirne l’effettivo volume d’affari, atteso che, visto il numero delle slot illegalmente installate, sicuramente l’attività abusiva ha fruttato nel corso degli anni cospicui guadagni. Si è proceduto dunque al sequestro probatorio degli apparecchi da intrattenimento nonché delle somme complessivamente raccolte all’interno delle stesse, pari ad € 124, segnalando all’Autorità Giudiziaria il titolare dell’attività commerciale per installazione delle slot senza autorizzazione e per esercizio aggravato del gioco d’azzardo.