STRANORMANNA,GLI STUDENTI DEL DIPARTIMENTO DI ARCHITETTURA DELLA ‘VANVITELLI’ DISEGNERANNO LA MEDAGLIA PER LA PROSSIMA EDIZIONE

AVERSA – La Stranormanna non si ferma mai. Il più importante evento sportivo della Città di Aversa riesce sempre di più a coinvolgere le migliori organizzazioni del territorio, siano esse istituzionali, associative o imprenditoriali. Questa volta la collaborazione è con il Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’. Grazie alla disponibilità del professor Luigi Maffei, Direttore del dipartimento, e della dottoressa Danila Jacazzi, docente di Storia dell’architettura, partirà il concorso per la realizzazione grafica della medaglia da consegnare agli atleti che parteciperanno alla prossima edizione della gara podistica. Il concorso è rivolto a tutti gli studenti del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale e terminerà a maggio 2019, con la valutazione da parte dei docenti che decideranno il vincitore. Già nella V edizione, svoltasi lo scorso settembre e che ha visto la partecipazione di oltre 2.000 runner, Danila Jacazzi ha presentato l’opuscolo ‘Aversa e le 100 Chiese’, che ha fatto parte del kit del Pacco Gara consegnato a di tutti gli atleti in ricordo della manifestazione. L’opuscolo è stato realizzato grazie al lavoro della dottoressa Raffella Fiorillo. Ora, con l’iniziativa del concorso, si rafforza ancora di più il legame fra l’Università degli Studi della Campania ‘Luigi Vanvitelli’ e la Stranormanna. «Siamo orgogliosi di questa collaborazione con l’importante ateneo campano, – afferma il patron Peppe Andreozzicollaborazione nata da un’idea di Danila Jacazzi e attuata grazie alla sensibilità del professor Luigi Maffei. Sono certo che la genialità degli studenti della facoltà porti alla realizzazione di una medaglia che rappresenti al meglio la storia e la cultura della Città di Aversa». La Stranormanna è ormai diventata un appuntamento fisso per professionisti e amanti della corsa. Un successo che travalica i confini della Campania. Non è solo sport, ma solidarietà, cultura, partecipazione. Anche la VI edizione si svolgerà nel mese di settembre, ma in primavera ci sarà l’appassionante la novità della 10 miglia.

 

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+