OSPEDALE, NARDI SI DIMETTE. UN’ALTRA PAGINA BUIA FIRMATA FERRANTE

10

(f.n.) – Siete pronti per registrare il 73esimo?, bene…Spiacenti ma…questa volta vi è andata male…cara la nostra direzione strategica dell’Aorn, caro il nostro dottor Mario Nicola Vittorio Ferrante, dotto curatore del Piano triennale di prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2018-20120… dovreste dedicarvi  con più attenzione alle prodezze sanitarie, di cui vi rendete coautori e responsabili quotidianamente, perché qualcosa potrebbe non realizzarsi secondo i vostri intimi desideri…Il vostro concetto di infallibilità,  applicato a voi stessi ed ai vostri amici, che dirigono l’orchestra, fortunatamente sta sfilacciandosi miseramente ed il disegno perverso che “qualcuno” aveva ordito per umiliare fino in fondo, il dottor Federico Nardi, dopo averlo defraudato dei suoi diritti, siamo davvero spiacenti, ma vi è scoppiato in mano…esattamente  come un petardo che fa “fetecchia”. E voi che… chissà quale piano di licenziamento stavate elaborando, in danno di una persona perbene, con la libera e sbrigliata fantasia che contraddistingue chi, dalla mattina alla sera non butta il sangue nelle corsie, ma equamente si divide tra l’interpretazione del “capuziello” e quella del “masto di festa”, oggi, con enorme soddisfazione nostra e di tutti coloro che avete, scientificamente,  emarginato, perché quando o’ rey sbatte i piedi per terra si deve correre, ohibò!,  siete rimasti di…m…stucco… Sembra infatti che il dottor Federico Nardi si sia dimesso, qualche ora fa, da codesta Aorn, consegnando alla storia dell’Ospedale di Caserta, un’altra pagina buia e vergognosa. Dopo un concorso farsa, di cui abbiamo puntualmente scritto, i cui retroscena avrebbero fatto vergognare persino i bronzi di Riace, avete inscenato una “tiritera” per convincere il dottor Gennaro Vigliotti a presentarsi al concorso per la nomina di direttore della Uoc di Chirurgia Vascolare e naturalmente a vincerlo…ma qualcosa deve essere successo, “qualche bancarella deve essersi scassata” perché il Vigliotti, già originariamente e dichiaratamente restio ad allontanarsi dall’Ospedale del Mare, in quel di Caserta e del Sant’Anna, ha resistito soltanto 30 giorni…e quindi si è dimesso e… non sarebbe per niente male, approfondire la cosa…dopodiché il dottor Nardi, che avrebbe dovuto essere nominato di diritto, in quanto secondo, è stato vittima di un’altra sceneggiata…in verità, una delle più squallide mai partorite da mente umana…proviamo a riassumere: blitz di ferrante ed i suoi boys in Chirurgia vascolare, recupero di un foglio appartenente al dottor Federico Nardi, ritorno in amministrazione e pubblicazione di una delibera che, nelle loro geniali intenzioni, avrebbe dovuto rappresentare il degno supporto alla tesi per la quale, il rapporto di fiducia con il dottore Federico Nardi, era fatalmente venuto meno e quindi non poteva essere nominato…e si imbrogliano pure le lingue perché nella fretta sbagliano, copiano male, chiamano in causa anche noi, che non c’entriamo nulla e poi non ritrattano ma tolgono dalla delibera, la parte in cui ci nominano, … noi ovviamente fotografiamo la presenza e l’assenza e loro, cosa fanno?, ovviamente ci querelano…Ma dove li trovate dei personaggi così coreografici? Hasta la vista!

10 Commenti

  1. Domattina potrà toccare a chiunque di voi. Senza colpa ma solo per aver messo nero su bianco sulla incapacità gestionale di un dirigente o perché un paziente è morto per setticemia o perché non c’era l’antibiotico giusto o perché la camera operatoria non viene pulita bene o perche mentre il chirurgo opera l’anestesista ha la chioma bionda al vento e l’infermiere risponde al cellulare. ….o perché domattina qualcuno al 3 piano della palazzina grigio morto in fondo al parco ha deciso che gli stai sul cazzo e per farsi bello parlerà male di te. Potresti essere tu ad informare la nardi …epurazioni ….licenziamento. …che importa se rovini la vita di una famiglia e cambi la vita di un uomo….non t’importa….arriverà per tua sfortuna anche il tuo momento e

  2. Vorrei esprimere la mia più grande solidarietà al dott nardi. Uomo rispettoso e professionista serio. Vittima di mobbing e di isolamento da parte dei colleghi tutti. A questi ospedalieri tutto il mio disprezzo per non aver fatto corpo a difesa di un collega. Vi siete calati le braghe così come facevate con iovine e con annunziata anche se non si era mai toccato così il fondo. Mi fate pena

  3. Vorrei consigliare alla direttrice sanitaria di andare in chirurgia vascolare a sclerotizzare quei brutti capillari che deturpano le sue belle gambine….ops nessuno è all’altezza? Povera cara. Dovrà rivolgersi altrove. Immagini se dovesse invece subire un serio intervento vascolare. Potrebbe trovarsi a rimpiangere l’assenza di un chirurgo serio come nardi. Avete la coscienza sporca

  4. La tristezza nel cuore. La sanità ospedsliera casertana perde un altro dei suoi massimi esponenti. Nardi lavorerà comunque nel privato. E a noi resta il “piccolo” guarino buono a tappare i buchi lasciati dagli altri

  5. È la quarta vittima ? Gli incompetenti stanno riuscendo li dove non c’era riuscita la camorra: l’affossamento totale dell’ospedale cittadino. Ed i casertani stanno a guardare

  6. Ovviamente sindacati medici a 90 gradi. Siete pietosi. Nessuna tutela e solidarietà per un collega vittima di soprusi e umiliazioni. Ferrante devi vergognarti di aver fatto il giuramento di Ippocrate.

Comments are closed.