CASAGIOVE, SUCCESSO PER IL RADUNO FIAT 500 CLUB: PROTAGONISTA LA STORICA BICILINDRICA ITALIANA

0

(GL) CASAGIOVE – Una domenica baciata dal sole ha contribuito al successo della manifestazione patrocinata dal Comune di Casagiove, Rendez vous degli innamorati in Fiat 500, che si è tenuta ieri, 17 febbraio, presso l’Area Fiera di Casagiove (Ce). Il raduno delle mitiche bicilindriche, organizzato dal Fiat 500 Club Italia – Coordinamento Caserta nella persona del colonnello Domenico Filippella, oltre ogni previsione ha dato vita ad una mattinata suggestiva di festa, che ha trasformato il luogo di esposizione delle auto d’epoca in uno spazio di aggregazione e in un evento open air che ha attratto molti curiosi e appassionati provenienti anche da oltre regione.

Ad attribuire lustro alla manifestazione è intervenuto anche il Gran Concerto Bandistico Città di Casagiove, guidato artisticamente dal direttore Nello Martucci, che tra brani di repertorio e magnifiche rivisitazioni in stile bandistico, ha saputo sottolineare il valore sociale dell’iniziativa e sublimato con allegria in note il momento di unione cittadina. Tra i presenti che hanno aderito in maniera fattiva alla riuscita della kermesse il primo cittadino Roberto Corsale, accompagnato dall’assessore Gennaro Caiazza, che con i dovuti ringraziamenti ha evidenziato il sostegno dell’Ente in un’ottica di continuità ad iniziative di notevole carattere: “L’amministrazione non poteva tirarsi indietro rispetto a questa iniziativa di stampo socio-culturale – ha dichiarato Corsale – e abbiamo accettato da subito l’invito di una delle promotrici, Daniela Rettore. La Fiat 500 è indiscutibilmente un pezzo di arte e marchio della grande imprenditoria della storia italiana, nonché un pezzo della nostra storia personale. Questa piccola autovettura ha segnato, infatti,  gli avvenimenti più significativi di tantissimi italiani e credo che al di sopra dei trenta anni, io per primo, un po’ tutti siamo saliti su una 500”. 

Il fiduciario Domenico Filippella, prima di inaugurare la fascinosa sfilata tra le strade del centro, ha conferito al sindaco Corsale, all’assessore Caiazza, all’istruttore di Polizia Municipale Pietro Merola, in rappresentanza del comandante Nicola Altiero, al presidente della Protezione civile di Casagiove Andrea Roccolano e al direttore della Banda Musicale Nello Martucci, una targa siglata dal Fiat 500 Club come simbolo della giornata celebrativa della storica automobile e dei suoi “cinquini”.  Non sono mancati al meeting i membri del Club Bicilindriche Alto Casertano, del Club Fiat 500 Rombi del Passato e del Club Vulcaniche Emozioni e i ringraziamenti a Gennaro Cembrola, presidente del Motoclub i Centauri di Casagiove. Un rendez vous di amatori, appassionati ed innamorati che, come ha sancito il fiduciario Filippella (attraverso il suo discorso, ndr), con la loro presenza hanno rimarcato la solida realtà del primo club monotematico con oltre 21mila membri in tutto il mondo. Una cerimonia conclusa in maniera trionfale grazie all’Inno di Mameli, per rendere omaggio al modello nato il 4 luglio 1957. Fiat 500 con i suoi 4 posti e 297 cm di lunghezza, nel corso dei tempi è diventato uno must dell’italian style che ha sempre suscitato fascino fino a divenire un indiscusso emblema di design e di inimitabile bellezza italiana.

La giornata celebrativa è stata allietata da un live show di Armando Celentano ed immortalata dagli scatti di Vincenzo Iamunno, fotografo ufficiale dell’evento.