OSPEDALE, ANATOMIA PATOLOGICA…NO BUONOMO NO INDAGINI…

(f.n.) – I commenti invitano sempre alla riflessione…anzi …talvolta confermano e creano le condizioni affinché  i concetti appena appena accennati, piantino le radici e  si ramifichino…I dubbi sulle intenzioni del manager dell’Aorn, erano, in verità, già decollati e al momento restano sospesi, come droni sull’acquitrinio, in cui rischiano di andarsi ad impantanare le buone intenzioni presunte e le sue dichiarazioni di principio…L’ombra del compromesso, purtroppo, grava sul futuro prossimo e su alcune tappe che consideriamo decisive per il riscatto dell’Aorn, un’ombra sostenuta da un discreto numero di decisioni “anomale” e favoritismi palesi, che hanno caratterizzato  la gestione Ferrante fino ad ora. A sfavore del manager, gioca pesantemente l’indifferenza mostrata, de facto, nei confronti di un servizio di primaria importanza, come quello che riguarda le analisi dei campioni istologici…servizio di eccellenza fino a qualche tempo fa…ed oggi, praticamente e volontariamente, annullato…vanificato…Alla Uoc di Anatomia Patologica, questo tipo di indagine urgente, pare non si faccia più….ma tanto “chissenefrega”?…A Ferrante ed agli altri due della direzione strategica, non gliene può fregare di meno se qualche giorno fa una signora di Santa Maria C.V. si è recata all’Uoc di Anatomia Patologica del Sant’Anna e San Sebastiano, con un campione istologico di tessuto fissato in formalina, da fare analizzare urgentemente…e che uno degli scienziati di turno glielo ha restituito suggerendole di recarsi da un privato, perché esami del genere non se ne fanno…e noi completiamo la frase… non se ne fanno più…perché prima si facevano, o no? Quei tre signori che hanno fatto la ruota  come tacchini in amore, davanti alle associazioni cittadine, blaterando di Sanità aperta alla città…sono al corrente che se una persona chiede una indagine urgente su una biopsia, significa che sta vivendo un momento terribile per sé o per qualcuno dei suoi familiari?, a quei tre viene in mente che un servizio fino a  ieri di eccellenza, oggi è scomparso per loro chiara ed inequivocabile responsabilità?  La dottoressa Carmela Buonomo, fino a qualche tempo fa direttore della Uoc di Anatomia Patologica,  era una persona scomoda, non è vero?…chissà a chi aveva pestato i calli…oppure era semplicemente nell’elenco di coloro che dovevano essere sacrificati, perché agli amici degli amici servivano  “quei certi primariati”?… il saldo di un impegno assunto, chissà in quale momento…chissà in quale ufficio…chissà in quale ristorante…chissà in quale bettola politica o in quale confessionale sconsacrato…L’avete fatta fuori nel silenzio assenso circostante…con i sindacati, neppure degni di un’opera buffa…senza che una sola voce, per quanto flebile, si sia alzata, magari soltanto per chiedere conto o interrogare ed interrogarsi se il gioco valesse la candela….se caso mai… mandando via in maniera grottesca addirittura, una valente professionista, ci si assicurava almeno il minimo storico del suo massimo evidente?, “machissenefrega” della gente che muore!,  ma che gente siete?, ma se capitasse a qualcuno di voi di recarvi nel “luogo adatto” con un campione di tessuto, magari “morti sfatti” per la paura di un responso infausto e vi rispondessero picche…ma vi informate almeno di quello che succede sotto al vostro naso o vi limitare a giocare con i birilli… quando arriva l’ok dal centro di potere?

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+