COMANDO VIGILI: IL PERSONALE SOLO PRESSOLE SCUOLE E POI…

SAN PRISCO – La città di San Prisco non ha più vigili da inviare lungo le strade per disciplinare il traffico, multare le centinania di auto in sosta, mentre i cittadini continuano ad inviare video sui social, in Via Napoli, Viale Trieste, Via Roma, Via Trento, Via Gianfrotta, Via Palinuro e tante altre strade. Il comune di Portico, con il neo sindaco Giuseppe Oliviero riesce ad inserire nella sua pianta organica cinque sottufficiali dell’Esercito, e l’amministrazione comunale guidata dal sottor Domenico D’Angelo non riesce a trovare una soluzione? Necessita un cambio di rotta e questo lo diciamo all’assesore delegato al Personale Lina Abbate, che nei Servizi Sociali sta avendo successi strepitosi, dall’organizzazione per le Terme di Telese con 2 pullmans e il soggiorno per Anziani di Ischia per il mese di settembre, e non ultima la grande manifestazione alle Carceri Vecchie, con Alessandro Del Gaudio e l’associazione di San Prisco, presieduta da Carlo Artiere che insieme agli scouts e ai ristoratori locali, hanno dato un esempio di come si visita questo monumento storico abbandonato e che si affaccia sulla nazionale Appia. E poi quando si parla di assumere Personale, Vigili, operai e impiegati, non si riesce atrovare la soluzione? Il Capo del Personale, persona professionale, ha il dovere morale di suggerire alla giunta D’Angelo quali sono i percorso legislativi per risolvere questo annoso problema, visto che al comune di San Prisco mancano circa 40 lavoratori e quei pochi rimasti lavorano a passo di lumaca, perchè vi sono continue controversie nei vari uffici, da quello Tecnico al Personale, dall’Anagrafe al Comando Vigili. Ma chi è questo burattinaio che continuamente mette i bastoni tra le ruote alla giunta D’Angelo? Ma vuoi proprio vedere che la maggioranza consiliare ha qualche traditore all’interno e nessuno riesce a scovarlo? Una volta, quando Imparato, Paolino, Ulini, Violante, rispettivamente capi Settore degli Uffici preppsti, Personale, Finanze, Tecnico e Polizia Minucipale, ebbene bastava uno sguardo tra i vari collaboratori  e il tutto si sistemava in poco tempo. Qualcuno dirà:” Ma quelli erano altri tempi”. Ebbene la risposta l’abbiamo avuta da uno dei capi ancora in vita che ci ha detto testualmente:” All’epoca l’UOMO era una risorsa oggi mancano sia gli uomini che la volontà politica di risolvere le problematiche inerenti al Personale”.

Tacco di Ghino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+