INIZIA LA RIEVOCAZIONE STORICA DEL MATRIMONIO DI GIOVANNELLA STENDARDO

0

ARIENZO – Esposizioni e giochi, costumi e musiche, banchetti e visite guidate faranno da cornice ai festeggiamenti organizzati ad Arienzo per celebrare l’unione d’amore di 600 anni fa tra Giovannella Stendardo e Marino Boffa. Gli eventi organizzati per la rievocazione storica del matrimonio tra la signora di Arienzo e il Gran Cancelliere del Regno di Napoli prendono il via quest’oggi con l’annuncio della festa alle ore 18 da parte dei giullari di corte, per le contrade di Arienzo. Seguirà l’inaugurazione delle osterie in piazza Lettieri, via Roma e Piazza Valletta,  in cui i visitatori potranno trovare degli assaggi di cucina medievale.

Venerdì 7 Giugno a partire dalle ore 15, la città si anima con la Giostra degli Infanti, giochi medievali realizzati per le vie della Terra Murata. Dieci squadre gareggeranno in un percorso costituito da dieci tappe nelle quali dovranno cimentarsi in giochi, attività creative, artistiche e culturali. Ogni squadra avrà un tempo per portare a termine le proprie sfide tra le quali decorare gli stemmi araldici degli sposi, degustare alcune pietanze medievali per decifrarne gli ingredienti, il gioco dell’oca sulla storia di Arienzo, posizionare i monumenti sulla cartina della città, ricostruire un puzzle della Terra Murata. “Ci sono diversi modi per farsi travolgere da una storia, la puoi leggere, immaginare, ascoltare – spiega il direttore artistico Enzo Gagliardi -, quello che proponiamo nella “Giostra degli infanti” è di farne una esperienza ludica. Sarà una conoscenza “emozionale” della città, un percorso visivo e tattile che stimolerà i partecipanti alla conoscenza del proprio patrimonio storico, culturale e paesaggistico”. Il gioco, ideato e rappresentato dagli scenografi Enzo Gagliardi e Rosa Cerciello, vedrà impegnati gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Galileo Galilei” di Arienzo diretto dalla dirigente Rosa Prisco, con il coordinamento della prof.ssa Mirella Carfora.  

Tutte le sere, a partire dalle ore 20, il pubblico sarà guidato lungo un percorso artistico alla scoperta di Giovannella e la passeggiata si concluderà nel chiostro di Sant’Agostino con racconti, suggestioni e, alle ore 21, concerti di musica medievale a cura della professoressa Moles del Conservatorio di Benvento.

Sabato mattina, alle 9,30, saranno presenti nel chiostro del complesso di Sant’Agostino anche le telecamere di Rai Tre del Tg itinerante.

Il progetto della rievocazione storica rientra nei finanziamenti della Regione Campania degli eventi  per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori.