“LA PROVINCIA DI CASERTA ED IL SUO ARCHIVIO – IL RIORDINAMENTO DELL’ARCHIVIO STORICO E DI DEPOSITO”

CASERTA – “Riordinare e completare l’Archivio storico e di deposito della Provincia di Caserta sono due operazioni culturali di rilevante spessore – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Caserta Giorgio Magliocca – perché significa non solo avere a disposizione una memoria storica per le esigenze dell’Ente, ma offrire anche agli studiosi, ai cittadini di Terra di Lavoro, segmenti di storia amministrativa locale significativi, attraverso i quali poter ricostruire vicende e fattispecie storiche della nostra provincia.”
“L’Archivio storico, in tal senso, è un bene culturale che appartiene non solo all’Ente Provincia, ma a tutta la comunità del territorio provinciale. Per questo ringrazio la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Campania – ha concluso Magliocca – che, con i suoi esperti, ha consentito alla realizzazione ed alla pubblicazione dell’Inventario dell’Archivio storico e di deposito della Provincia di Caserta. Nella qualità di presidente dell’Ente, sarà mia preoccupazione custodire questi beni, delicati ed insostituibili, nel miglior modo possibile e consentirne, nelle dovute modalità, la consultazione”.
Martedì 11 Giugno 2019, alle ore 17,00 nella Sala Convegno di Villa Vitrone a Caserta, si terrà un incontro pubblico sul tema: “La Provincia di Caserta ed il suo archivio – Il riordinamento dell’archivio storico e di deposito”. Dopo i saluti del Presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, del Soprintendente archivistico e bibliografico della Campania, Gabriele Capone, e del Direttore dell’Archivio di Stato di Caserta, Raffaele Traettino, interverranno il professor Paolo de Marco dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, che illustrerà il volume di Fosca Pizzaroni: “Tra regime e burocrazia. Caserta 1935-1945. Un viceprefetto, una provincia, 2018”, poi il già Presidente della Provincia di Caserta, Vincenzo de Michele, che tratterà il tema: Ricordo di Clemente Piscitelli, primo presidente della ricostituita Provincia di Caserta.
Interverranno, infine, il Direttore dell’Archivio di Stato di Napoli, Paolo Franzese, ed i curatori del lavoro archivistico e dell’inventario, gli archivisti Antonietta Garofalo e Francesco Gallo, i quali descriveranno nel dettaglio le varie fasi del loro intervento.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+