ASL & OSPEDALE, I DISEGNI, I SOGNI E LE CARRIERE…

0

(f.n.) – Non v’è nulla di più increscioso e detestabile delle trame carrieristiche all’interno delle Asl e delle AO…favorirle con il silenzio, sperando nelle briciole che cadono senza rumore ma con efficacia, è addirittura esecrabile…alimentarle, conferendo cariche ed onori… incredibilmente offensivo per i meriti altrui, che pur ci sono ma si ignorano e si calpestano. L’Asl di Caserta è un condensato di abituali e rituali irregolarità, sulle quali si pasteggia, si sorvola, si celia, si imbastiscono raccontini divertenti per intrattenere gli amici nelle cene del sabato sera fuori porta…dalla migliore ossigenazione del cervello in posizione orizzontale, agli effetti devastanti del giorno dopo su uomini e cose e potenziali pazienti…Quale sia lo spessore qualitativo dell’attuale gestione del potere, è sotto gli occhi di tutti e non necessita di ulteriori analisi…ma il popolo ha sempre bisogno di esempi figurati e quindi proponiamo l’ultimo cartoon della puffa ispiratrice…e tutto come d’incanto apparirà più chiaro. Ormai per la triade in scadenza, il tempo per provocare danni irreversibili al sistema sanitario locale, è limitato, quindi dovranno darsi parecchio da fare per continuare nell’impresa più deleteria possibile, degli ultimi decenni… Alla politica fallimentare della gestione del personale che ha affossato presidi ospedalieri, defenestrato professionisti capaci, delegato vergognosamente le decisioni, favorendo di conseguenza persino le altrui vendette, si aggiungono i disegni a latere che prevedono la gestione a senso unico di determinati servizi…uno a  caso?, vi sono molti elementi per ritenere che a breve  l’Endoscopia Digestiva in provincia di Caserta, diventerà una esclusiva automatica del fantastico duo Bottiglieri-Cuomo…Come?, al Moscati di Aversa  i Dirigenti medici della Gastroenterologia al momento sono tre e per otto mesi sono stati supportati da due specialisti assunti con avviso pubblico, ma, scaduto il periodo, non sono stati sostituiti.  Nel prossimo mese di settembre, inoltre, andrà in pensione il responsabile del reparto, pertanto rimarranno soltanto due medici che dovranno ridurre, necessariamente, il numero delle prestazioni giornaliere, dedicate prevalentemente agli interni, quindi le liste d’attesa per gli esterni si allungheranno a dismisura e senza  supporto, l’attività riservata ai positivi allo screening del colon retto, subirà un arresto e gli stessi dovranno dirigersi a Marcianise, dove il personale sarà in numero congruo…Vuoi vedere che la Celiachia non sarà l’unico fiore all’occhiello di Marcianise? Ognuno di noi ha il diritto di elaborare disegni e, secondo voi,  sarebbe sbagliato sospettare che il disegno della coppia famosa, sia quello di fare del PO di Marcianise, un centro unico, che si interfaccerà per quanto attiene alla parte chirurgica con l’Aorn di Caserta?…Leadership diagnostico – chirurgica …e  tutto ciò che ne consegue…e non si tratta di razionalizzazione ma di ulteriore accentramento del potere,  nocivo “sempre” e che in questo caso determina  l’eliminazione di ogni possibilità di effettuare endoscopie negli altri presidi ospedalieri…Marcianise ombelico del Mondo…queste si sono carriere!, altro che! Scusate ma per valorizzare tutti i presidi della provincia di Caserta, dobbiamo sperare che la fortunata coppia, abbia tanti figli quanti ne occorrono per occupare le direzioni dei vari Presidi sul territorio? E adesso…gentilmente risparmiateci gli occhioni stellati e l’atteggiamento indignato, come se avessimo bestemmiato…Hasta la maravilla!