BANDO POC PER GRANDI EVENTI: MADDALONI ANCORA A SECCO DI FONDI? 

MADDALONI – Il Consigliere comunale del Gruppo Misto, Gaetana Crisci, punta l’attenzione sul bando POC, fondi stanziati dalla Regione Campania per i Comuni in vista di eventi culturali e di valorizzazione e recupero delle tradizioni del territorio.

“Come di consueto, nel mese di giugno, la Regione Campania pubblica il bando POC per sostenere i Comuni nell’organizzare eventi che possano fungere da volano per l’attrazione dei turisti. Già l’anno scorso, l’attuale amministrazione presentò un bando che venne ritenuto dalla Commissione regionale “escluso” dalle graduatorie, quindi neanche valutabile. Ad oggi, purtroppo, non siamo a conoscenza dell’avvio della fase cruciale di consultazione con le diverse associazioni del territorio, per decidere, in base alle indicazioni degli stessi cittadini, quale sia l’evento migliore da candidare al finanziamento regionale. Mi preme ricordare che il processo per l’individuazione di figure professionali obbligatorie richiede tempi lunghi a fronte dei pochi giorni concessi per la scadenza prevista per l’otto luglio. Pertanto è opportuno e necessario attivarsi.

Le linee di indirizzo previste sono molto interessanti: 50.000 euro per iniziative promozionali sul territorio regionale in forma associata con minimo tre Comuni, 70.000 euro per eventi di rilevanza nazionale ed internazionale e 150.000 euro per eventi di rilevanza nazionale ed internazionale, denominati “Itinerari”, in forma associata con minimo sei Comuni partner.

Per quanto mi riguarda mi vengono in mente diversi appuntamenti che meriterebbero un sostegno economico di tale portata per fare un salto di qualità; tengo a precisare che le mie sono solo proposte. Penso alla tradizionale processione del Venerdì Santo, patrimonio immateriale di tutta la comunità, penso al Carnevale, ad un festival delle Tammorre, alla Festa del Vino o, anche, ad un festival teatrale, o, infine, guardando alla linea d’azione “Itinerari”, alla Via Francigena o, comunque, iniziative mirate alla valorizzazione di percorsi culturali ed enogastronomici tipici della nostra città. Gli spunti sono molti. È per questo che domattina depositerò una precisa richiesta urgente per l’assessore Ventrone per avere risposte in merito alle procedure attivate, dimostrando sin da ora la massima attenzione a che le stesse seguano criteri di correttezza così come la legge prevede. Sarebbe questa la prima occasione per riscattare l’amministrazione da un lungo periodo buio e di immobilismo relativamente ad una seria e fattiva pianificazione progettuale legata ai finanziamenti pubblici”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+