LE FORMICHE ZOMBIE CONTROLLATE DA UN PARASSITA (video)

rubrica a cura di Silvana Narducci   – 

La “curiosità” di cui voglio parlare oggi non è per persone impressionabili…diciamo pure che mi rivolgo agli amanti dell’horror come me. Come gli appassionati di film e serie tipo “The walking dead” sanno bene, nella quasi totalità dei film di zombie si parla di un’epidemia che infetta l’uomo trasformandolo in un “morto vivente” … Beh, ci crediate o no in natura tale “infezione” esiste davvero. Per essere precisi si tratta di un fungo, e non di un virus, che attacca piccoli esseri (per il momento noi siamo salvi!), in particolare predilige alcune specie di formiche. Lo scenario horror è costituito dalla foresta pluviale brasiliana. Qui vive l’Ophiocordyceps unilateralis, un parassita che predilige la formica Camponotus leonardi: quando le spore penetrano nel corpo dell’insetto, cominciano a colonizzarlo, prima nutrendosi dei tessuti molli, poi producendo composti chimici che agiscono direttamente sul cervello. La formica vittima di questa mostruosa forma di parassitismo è “costretta” ad uscire dai percorsi soliti delle sue compagne, percorsi protetti dal “gruppo” e dalla volta arborea, per raggiungere punti più esposti; qui si aggrappa con le mandibole ad una foglia o filo d’erba dove viene mangiata da uccelli predatori che porteranno, attraverso le feci, le spore in punti lontani della foresta per colonizzare un nuovo settore. Ma più spesso accade che è il fungo stesso ad uccidere la formica: quando l’insetto è “costretto” dall’influenza delle spore nel suo cervello, a raggiunge un posto idoneo per il parassita, l’Ophiocordyceps uccide l’ospite divorando quel che resta e, quando è maturo, i corpi fruttiferi erompono dal cranio della formica come corna ramificate, per riprodursi spargendo intorno le spore che infetteranno altri insetti.

Si pensava che l’Ophiocordyceps unilateralis fosse una singola specie, ma di recente si è scoperto che questo tipo di fungo conta quattro varietà, e tutte sono in grado di “controllare” la mente delle formiche.

Ed ora i forti di cuore e quelli dotati di pelo sullo stomaco sono invitati a vedere il filmato del National Geographic che riprende, con una sequenza veloce, la fuoriuscita del fungo dal cranio della formica morta.

Buona visione. Alla prossima…

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+