MONDRAGONE, LA MINORANZA ATTACCA IL SINDACO: CITTÀ TRASCURATA E MALEODORANTE E’ IL FALLIMENTO DI PACIFICO

0
6

MONDRAGONE – Si fa sentire l’opposizione – tramite la voce del consigliere comunale di minoranza Antonio Pagliaro, componente del precedente esecutivo cittadino guidato dal sindaco Giovanni Schiappa – su un tema caldo e, ora più che mai, molto sentito dai mondragonesi, ovvero la presenza costante di immondizia e le erbacce presenti in città.

“Nel programma amministrativo del primo cittadino Virgilio Pacifico si parla di piano di recupero delle aree verdi, di manutenzione del verde pubblico esistente e manutenzione con il ricorso alla partecipazione dei cittadini (baratto amministrativo), ma nulla di tutto questo è riscontrabile girando per la città.

Infatti, addirittura si stiano spendendo maggiori somme di danaro pubblico riguardo alla cura del verde ma, a causa di una grossa disorganizzazione, si cerca esclusivamente di rincorrere i problemi giornalieri, con spacchettamenti del medesimo servizio frutto di artifizi tecnico-amministrativi evidenti.

Manca una vera e propria programmazione nella cura del verde pubblico, nel taglio delle aiuole e degli alberi, anche riguardo alle aree più centrali e sotto gli occhi di tutti.

Una città letteralmente abbandonata, che allo sfacelo del verde pubblico riesce ad aggiungere immondizia disseminata in ogni dove a causa di un servizio pianificato e controllato in maniera pessima dall’amministrazione comunale, pur non avendo subito alcun passaggio di cantiere con una nuova impresa ma avendo mantenuto la precedente società con tanto di interdittiva antimafia!

In piena estate l’assenza del numero necessario di compattatori e di navette occorrenti, oltre alla mancanza inopportuna degli stagionali, sono evidentemente cause di una gestione troppo allegra delle casse del comune da parte di chi amministra, che sta facendo evidentemente accumulare debiti nei confronti della ditta da parte dell’ente.

In tutto questo ci si fregia di girare video per mettere in bella mostra una semplice manutenzione ordinaria di qualche strada cittadina, che andrebbe fatta a prescindere, e non si guarda al di là del proprio naso ove è evidente che vi sono aree pubbliche in condizioni veramente poco dignitose, a breve distanza dai luoghi in cui sono avvenute le riprese video.

Una città che, grazie all’amministrazione Pacifico, giace nell’incuria più totale da due anni, con lo spazzamento divenuto ormai un miraggio per pochissimi eletti, lo svuotamento dei cestini praticamente inesistente e qualche albero ed aiuola che, per non farli rientrare in un ciclo di cura ordinaria, si è preferito tagliarle in tronco, talvolta deturpando aree verdi che andavano solo curate periodicamente”.