AVERSA: LA TAC DEL MOSCATI RISCHIA DI “ANNEGARE”

0

Mentre i referenti locali della politica meditano sulla maniera migliore di accreditarsi nell’immaginario collettivo, nell’imminenza di una probabile crisi politica che aprirà nuovi scenari nel panorama delle candidature “scritte e confermate” ed il silenzio più denso e totale, nonché imbarazzante, grava sulle recenti nomine dei direttori generali dell’ Asl e dell’ Aorn di Caserta, il resto del mondo che conta o che dovrebbe contare va letteralmente in pezzi. Le sbattute in petto ed i colpi virtuali di cannone che hanno salutato l’arrivo del nuovo direttore sanitario del P.O: Moscati di Aversa, non hanno impedito che i problemi della struttura rimanessero inalterati ed in alcuni casi peggiorassero addirittura….Infatti l’apparecchio Tac in dotazione alla struttura,  è inutilizzabile da qualche ora perché, audite audite…il liquido dei condizionatori “sgocciola” sull’apparecchio…Come potranno gli operatori gestire l’emergenza in assenza della Tac?, ed il nuovo direttore sanitario Bruno Tornincasa, precisiamo…uno degli undici su ventisei, che avevano i titoli giusti, come ribadito a più voci al momento della nomina, sta ponendo in essere ogni possibile soluzione per sopperire al disagio, oppure attende che il condizionatore si stufi di sgocciolare? A proposito di crisi…ma… i 5 Stelle aversani che assieme ai colleghi d’oltre Volturno a breve inizieranno la litania della vittima, scaricando ogni responsabilità sugli altri, hanno contezza di quanto sta accadendo nella Sanità di Terra di Lavoro ed in particolare  nell’Ospedale Moscati?, oppure hanno raccontato anche a loro che va tutto una meraviglia?…