LUTTO A CASAGIOVE, ADDIO ANTONIO ESPOSITO MEMBRO INDIMENTICABILE DELLA NOSTRA COMUNITÀ

2

%name LUTTO A CASAGIOVE, ADDIO ANTONIO ESPOSITO MEMBRO INDIMENTICABILE DELLA NOSTRA COMUNITÀCASAGIOVE (CE) – Qualcuno ha detto che l’esempio non è il miglior modo di insegnare, ma è l’unico modo! Così era per il caro Antonio Esposito che attraverso la sua voglia di vivere elargiva insegnamenti divenuti sigilli della sua esistenza. Uomo gentile, tenace, affabile e generoso che nel pomeriggio di ieri è volato verso la patria Celeste accolto tra le braccia del Signore. Casagiove si risveglia oggi piangendo un figlio che ha donato tanto per la nostra comunità accarezzando quei pensieri che si fanno dolorosi. Lo ricordano così i membri del gruppo scout Casagiove 1: “Nello scoutismo di Casagiove Tonino è stato un precursore e un fondatore. Un precursore perché insieme ad altri giovani temerari ha vissuto l’esperienza della scoperta del mondo; un fondatore perché nel 1963 sempre con quel gruppo di giovani ha fondato lo scoutismo a Casagiove e ha guidato per molti anni come Akela il branco Kalanagh”, successivamente con gli amici di sempre è stato membro del Gruppo MASCII rivolto agli adulti, continuando a vivere secondo i valori e gli ideali dello scoutismo che gli erano propri. Una gioventù vissuta con ardore tra associazionismo ed Azione Cattolica Ragazzi, che a quei tempi a Casagiove erano ambienti per evidenziare le peculiarità e le capacità di ognuno; vera leva per rinsaldare amicizie fraterne condividendo emozioni e progetti. Indimenticabile la sua energia prorompente riversata nell’amore per la musica e supportata da una vivacità intellettiva non secondaria, che durante la sua vita lo hanno reso anche parte attiva della dimensione politica del paese prima e della provincia poi. Antonio Esposito, già membro del Partito Socialista Italiano – sezione casagiovese -, animato da un grande spirito di coesione comunitaria non ha mai abbandonato il sogno di una politica che fosse risoluta dinanzi alle esigenze della collettività, puntando il suo sguardo deciso verso i giovani, che poneva al centro delle sue analisi e dei suoi intenti.

Un innovatore e per molti aspetti avanguardista rispetto alla sua generazione, Tonino ha investito nel futuro credendo fermamente nell’importanza della scuola, come palestra di vita. Una scuola competitiva che garantisse una formazione adeguata agli allievi e un supporto valido a tutto il corpo insegnante. Ora che è uscito di scena silenziosamente si avverte la sua incolmabile assenza, in questi momenti resi ancor più difficili dall’impossibilità di un ultimo saluto, come avrebbe certamente meritato. La comunità intera si stringe in cordoglio attorno alla cara moglie Alice, ai figli Donato, Gianmaria e Francesco, alle nuore e ai nipoti. 

Caro Antonio, al ricordo di tanti che hanno avuto l’onore di conoscerti, si aggiunga il mio fatto di istanti intensi, in cui la stima reciproca è stata il leit motiv delle nostre conversazioni, mai sterili e sempre ricche di significato. Mi resta nel cuore l’insoddisfazione per non esserti riuscita a strappare quel sorriso per la fine di un progetto comune, che tra poco vedrà la sua materializzazione e di cui tu sei stato ideatore. Ti ringrazio per ogni consiglio, per le nostalgie raccontate e per ogni spunto, che conserverò gelosamente, restando ferma nel pensiero che nella vita certe strade non si incontrano per caso.

Buon viaggio, Antonio, che la terra ti sia lieve.

Jenny Longobardi

2 Commenti

  1. Una bella persona con un animo gentile e soave….pregno di insegnamenti .Riposa in pace Tonino

Comments are closed.