VOLONTARI DEL 118…”DIMENTICATEVI IL CONTRATTO!”…

0

Volontari del 118 ancora una volta travolti dall’ennesimo saggio di indifferenza e strafottenza da parte sia dell’associazione da cui dipendono,  sia dall’Azienda sanitaria hanno dichiarato:”Si pensava che almeno in un momento di emergenza come questo si avesse un po’ di rispetto per chi presta la propria professione mettendo a rischio la propria salute, ed invece, bisogna prendere atto che la voglia di tutelare i propri interessi economici viene prima di ogni cosa, anche della salute dei volontari. Questa volta anche il personale volontario infermieristico si guarda intorno e sposa quello che prima sembrava un dubbio appartenente al solo personale autisti-soccorritori.
Una delle infermiere volontarie infatti, ha riferito che in vista  dell’avviso pubblico indetto dall’azienda ospedaliera di Caserta, molte colleghe si chiedono se convenga rimanere in associazione che in vista della gara di affidamento 118 da parte dell’Asl di Caserta, prevede regolari contratti nazionali per il personale o partecipare al suddetto avviso pubblico. Ed ecco quindi che, come educazione richiede, hanno rivolto l’interrogativo all’associazione per la quale hanno sempre svolto il proprio servizio in maniera impeccabile, ma la risposta di una delle impiegate ( sempre la stessa, che crede di avere poteri decisionali, dimenticando che se oggi ha un lavoro è perché ci sono i volontari in strada a garantire il servizio) è stata alquanto inaspettata :
I contratti potete dimenticarveli! È chiaro quindi che gran parte degli infermieri volontari parteciperanno all’avviso pubblico lasciando il 118. Dunque è ormai palese  che la storia della famosa gara d’appalto 118, che vede da una parte il direttore generale dell’ASL Caserta fare finta di dover terminare i controlli relativi agli atti e dall’altra, il governatore della Misericordia di Caivano che cerca di tenere buoni i volontari dimostrando le infinite mail inviate alla direzione, non è altro che una strategia finalizzata a garantire gli accordi ventennali: Garantire questo sistema balordo e continuare a favorire quanto più possibile il finto volontariato. In questo modo, con la speranza di un futuro migliore e di un contratto di lavoro…i volontari continuano a lavorare senza alcuna tutela inconsapevoli che questo sistema oltre a garantire il servizio 118 garantisce anche la crescita del conto in banca di parecchie persone che da anni se ne sbattono della loro salute. Svegliatevi prima che sia tardi!!!”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui