ASL & ASSUNZIONI…SCUSI… È QUI IL “SISTEMA”? CHIEDO PER UN AMICO…

0

scusi  ASL & ASSUNZIONI…SCUSI… È QUI IL “SISTEMA”? CHIEDO PER UN AMICO…(f.n.) – Assunzioni doc, assunzioni d’annata… delle migliori…ovviamente di tipo “familistico” in esclusiva per l’Asl di Caserta! Vuoi vedere che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio “sistema”, consolidato negli anni e che sembra godere, de facto, di una dispensa particolare dall’ossequio delle norme, sia degli Organi di controllo interno, Dirigenti della Trasparenza, Dirigenti dell’Anticorruzione, Direttori Generali, sia degli Organi esterni. Un “sistema” alquanto sospetto ma di tutto rispetto per la poderosa elaborazione strategica messa in campo…davvero impressionante! Eh già… come non definirlo “sistema”, quando, persino i fortunati rampolli di ben due dirigenti del Servizio Anticorruzione, nel pieno delle proprie funzioni, vengono sistemati ed assunti nello stesso Ente in cui operano i genitori? Vogliamo pronunciare qualche nome? Due a caso? Dottor Michele Giuseppe Tari e Dottor Pasquale Iovinella. Incompatibilità, conflitti di interesse o l’abuso di ufficio sono solo parole?, definizioni utili a riempire Codici di Comportamento per i Dipendenti Pubblici inefficaci nell’applicazione? La cosa che più sbalordisce e che lascia supporre si tratti di un “sistema” reso operativo e possibile in virtù di una eccezionale dispensa papale, è che… seppur in presenza di vere e proprie “lenzuolate” di denunce a mezzo  stampa, corredate di nomi e cognomi, con incredibile disinvoltura, all’Asl di Caserta  questo “sistema” non ha mai avuto soluzione di continuità. Imperturbabili, inossidabili, ostentando una sfrontatezza tale, da lasciar intendere che per alcuni, si applichi automaticamente l’istituto dell’immunità a prescindere, all’Asl di Caserta funziona a ritmi sostenuti il “postificio” per figli, mogli, nipoti, cumparielli e cummarelle. Nipoti di Direttori Generali, figli e figlie di Alti Dirigenti, mogli e figli di Funzionari, tutti accomunati da un collaudato “sistema” che partendo da Avvisi Pubblici a termine per Co.Co.Co. e Co.Co.Pro., si perfeziona con l’assunzione a tempo indeterminato, Concorsi Pubblici o posti riservati per le Stabilizzazioni. All’uopo non dobbiamo dimenticare il primato dell’Asl di Caserta che è risultata essere in tutta la Regione Campania, quella con il maggior numero di precari…ben 323 unità! Ora, sempre in continuità con il “sistema”, andiamo a vedere cosa si sta preparando di bello per il prossimo futuro, quale magia, i geni della lampada faranno uscire dalle nuvolette…dinanzi allo sguardo “stupetiato”, dei poveri imbecilli come noi che continuano a credere che qualcosa prima o poi cambierà…  Osserviamo quindi da vicino le Delibere 136 e 137 del 2021, per 46 posti a tempo indeterminato per Collaboratori Amministrativi l’una e per 83 posti a tempo indeterminato per Assistenti Amministrativi, l’altra. Capita anche qui, e non poteva essere diversamente, che una signora C.V., già Operatore Socio Sanitario alle dipendenze di una Ditta esterna all’Asl somministratrice di servizi per gli ospedali, inspiegabilmente inserita come impiegata negli Uffici Amministrativi di Via Unità Italiana, partecipi al Concorso per Assistenti Amministrativi. Cosa buona e giusta…ovvero sarebbe cosa buona e giusta, se la signora non risultasse essere la moglie di un funzionario degli stessi Uffici, tale L.P., alle dipendenze di quell’ex Dirigente Servizio Anticorruzione. Ma non finisce qui…dal momento che il marito funzionario, risulta essere componente della commissione esaminatrice del contestuale concorso per Collaboratori Amministrativi. Operatrice Socio Sanitaria esterna dunque, impiegata come amministratrice, ora partecipante ad un concorso pubblico con marito componente di commissione, per concorso contiguo per dipendenti amministrativi. Direte voi…qual è il nesso?…”Spieghiamo presto e bene”, perché il funzionario L.P., incidentalmente si trova ad essere componente della commissione per il concorso cui parteciperanno figli di altissimi papaveri della stessa Asl, tra cui un attuale Direttore Sanitario di un importante Presidio Ospedaliero della stessa Asl. E’ il caso di aggiungere: a casa nostra due più due fa sempre quattro e a casa vostra?, si stravolgono le regole della matematica e va in panne la facoltà di ragionamento? Suvvia… E se non è un “sistema” ben congegnato questo! D’altronde, non si capisce come mai una OO.SS., grazie al Tar, non partecipi al bando concorsuale per 20 Operatori Socio Sanitari, dapprima esclusi dall’Asl e quindi riammessi…Misteri della fede o del …sistema… appunto…Hasta el sistema!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui