OSPEDALE, IL MEMORIALE DELLA DOMENICA 145

3

(f.n.) – Il Memoriale di oggi, dedicato al nostro Ospedale, dovrebbe mettere la parola fine all’ultima rappresentazione scenica del sindacato di maggioranza, fornendo ulteriore e decisiva dimostrazione, qualora ve ne fosse ancora bisogno, della veridicità delle nostre affermazioni in merito a fatti e vicende sindacali di cui abbiamo scritto ultimamente. Consideriamo addirittura indispensabile tornare sull’argomento, visto che c’è sempre qualcuno in malafede, in giro per il ducato ospedaliero, che si diletta a berciare a sproposito. Abbiamo sostenuto che la contestazione del sindacato di maggioranza, scoppiata in maniera assai variegata, dopo la pubblicazione della graduatoria degli aventi diritto alla fascia retributiva, fosse soltanto una farsa, orientata unicamente a difendere e a mantenere con i propri iscritti, posizioni di forza che erano risultate invece, alla luce dei fatti, millantate. La prova che il sindacato di maggioranza aveva firmato il possibile e l’impossibile ai tempi del Dg Mario Ferrante, a proposito di fascia e di molto altro, è registrato nelle carte… e con un pò di pazienza le carte si recuperano… Infatti, per chiarezza di informazione è opportuno ricordare che in data 16 maggio 2018, nell’Aula Magna dell’Aorn, si è tenuta una riunione sindacale relativa all’attuazione dell’atto aziendale con graduazione della funzioni e dei fondi contrattuali, alla quale hanno partecipato sia la direzione generale al completo presieduta dal Dg Ferrante che la delegazione sindacale altrettanto al completo. All’odg: gli incarichi di coordinamento del comparto e le posizioni organizzative e determinazione dei fondi provvisori per il finanziamento delle fasce per le particolari condizioni di lavoro di produttività dell’anno 2018. Il verbale a conclusione dei lavori risulta regolarmente firmato da tutti i presenti, compreso il sindacato di maggioranza. In data 6 giugno 2018 si teneva inoltre, una riunione sindacale decentrata, per la definizione dei regolamenti relativi all’affidamento e graduazione degli incarichi delle Posizioni organizzative e degli incarichi di Coordinamento, del sistema di Misurazione e Valutazione delle performance, delle relazioni sindacali ed infine il “regolamento fasce”. Anche questo verbale, risulta essere stato firmato da tutte le parti presenti, compreso il sindacato di maggioranza. Riteniamo che non vi sia altro da aggiungere, se non ripetere che, anche le riunioni successive e più recenti, che contemplavano l’argomento fascia retributiva, risultano essere state regolarmente firmate… di conseguenza, le ragioni misteriose, presumibilmente a monte della protesta, risultano ancora sconosciute. Le contraddizioni e le incoerenze “grasse”, prima o poi cadono come castelli di carte…ed i particolari dimenticati da riportare all’attenzione di chi soffre di amnesia calcolata, sarebbero più d’uno, ma … a questo punto, dobbiamo convenire che forse è stato concesso alla vicenda, uno spazio eccessivo, anche se siamo del parere che non è serio lasciare dubbi in giro, sia sulla credibilità delle persone che sulla loro inaffidabilità. Pertanto possiamo adesso dedicarci a ciò che le circonvoluzioni sindacali rischiano di “ammacchiare”, e alla luce di qualche segnale d’allarme intermittente, è assai prudente ripescare quel vecchio dubbio, che ci attanaglia da tempo, circa i disegni del “cerchio magico” che, a quanto pare non ha rinunciato all’idea di “creare” Uoc inesistenti, sopprimendo e sacrificando “a piacere”…dobbiamo soltanto riflettere …in danno di chi e di cosa si agirà e chi sarà la vittima predestinata questa volta…considerato che il favorito è sempre lo stesso…Hasta el Domingo!

3 Commenti

  1. Nel 2018, durante la riunione in cui si discusse anche della fascia, furono discussi ed approvati anche altri 2 regolamenti, quello sulle posizioni organizzative e sui coordinamenti, non potevate credere ai vostri occhi, eravate troppo abbagliati, troppo eccitati,dovevate fare cappotto.
    Infatti la discussione sulla fascia durò solo 5 minuti.
    Eravate interessati ad altro.
    Dovevate stravincere e comandare ospedale.
    Proprio come piace a voi.
    Invece avete firmato ANCHE un accordo sulla fascia che ha tradito un numero enorme di vostri iscritti e delle posizioni organizzative nemmeno l’ombra.
    Ma la colpa è di Gubitosa, siete assurdi.
    Non siete coerenti , siete altro, siete molto altro.Ma, fortunatamente non sempre va come pretende che vada.
    “Chi troppo vuole…………….”

  2. cara sig ra giornalista e scrittrice , le quali capacità espressive e di sintesi a tutti sono note, mi meraviglio ed esprimo questa mia considerazione nella convinzione profonda che Lei non ha avuto la opportunità di avere contezza effettiva di cosa sia l’aorn di Caserta , come si lavora e come sia difficile mantenere quell’ equilibrio necessario tra buona assistenza e pretesa sacrosanta dei diritti minimi come lavoratori ! Ma non sarò certo io a farle una colpa laddove chi scrive lo fa secondo quello che ha , ed ancora talvolta secondo quello che terzi vogliono dire e perché vogliono dire. Tutto ciò per aprirle il reale scenario sul dg, che non ha affatto risposto alla carenza di personale che era al punto n 1 della battaglia ….. Non certo abbiamo una Aorn che risponde degnamente alle esigenze del territorio della provincia : chiudendo servizi ecc… Spostando il personale senza organizzazione ed in uoc come la rianimazione senza esperienza !!!! Poi si aggiunga che nonostante quei stessi fondi che lei egregiamente nomina … non si comprende che fine abbiano fatto somme importanti…. è da qui la lotta a far pagare a tutti la fascia …. cosa ci vede di lucrube?????? Ma ciò con carte alla mano – non a parole- carte chieste come per legge, il cui rifiuto, come già accaduto, sarà oggetto di azione legittima. È coerenza e giustizia che muove la maggioranza dei lavoratori del comparto …. alcun altro interesse, e forse è questo a cui non si è abituati! Non ci pare che il dg abbia promosso quanto fissato in quelle deliberazioni richiamate: 1.il passaggio di ctg da A a Bs con selezione interna. Non ci sembra che abbia provveduto a rendicontare i somministrati ai fini del concorsi richiesto dalla regione Campania! Non ci sembra che abbia piacere di mettere sul tavolo le somme di cui ai fondi, L’utilizzo e le destinazioni …. attenderemo, del resto se tali somme, ipotesi non creduta, venissero “ nascoste’ per fare qualche colpo di mano per nominare, anzi creare caselle per generali e luogotenenti…, noi come sempre siamo qui a lottare per i diritti di Tutti !!!!! Altro che incoerenza . RSA Nursing up

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui