La Regione salva duemila case abusive a Casale

0

 CASAL DI PRINCIPE – Il Consiglio regionale approva la legge che offre la possibilità ai Comuni di acquisire le case abusive e di affittarle o rivenderle ai proprietari. Salve quindi dall’abbattimento centinaia di abitazioni irregolari. Sono 2000, infatti, le case edificate a Casal di Principe al di fuori del piano regolatore e degli strumenti urbanistici, resi vigenti solo pochi anni fa. Di esse circa 600 sono state raggiunte da un giudicato che ne ha accertato l’illegittima realizzazione e solo per 100 di esse è sopravvenuto l’ordine esecutivo di abbattimento.

Ora il Comune potrà acquistare le case non a norma e rivenderle ai proprietari, ma solo se essi sono in possesso dei requisiti necessari…come quello, ad esempio, che si tratti di una prima casa “realizzata per necessità” da persone che non hanno mezzi o altri alloggi.

Tali requisiti soggettivi e oggettivi per poter accedere al beneficio saranno contenuti nelle linee guide che la Giunta regionale emanerà a settembre.