“LA FRANCIGENA A SANTA MARIA A VICO: UN PERCORSO NELLA STORIA”

0
6

SANTA MARIA A VICO – Nell’ambito del progetto “Santa Maria a Vico tra Cultura, Storia e Folklore”, cofinanziato con fondi POC Campania 2014/2020, sabato 2 e domenica 3 dicembre 2017 si svolgerà l’evento “La Francigena a Santa Maria a Vico: un percorso nella storia”, a cui parteciperanno il presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene, Massimo Tedeschi, il presidente della Provincia di Caserta, Giorgio Magliocca, una delegazione della Regione Campania e numerosi amministratori locali. “Il progetto mira a valorizzare il territorio, giacché tratto di itinerario della Via Francigena, parte della tappa n.13 del percorso del Sud e passa, anche, attraverso la presenza storica degli Aragonesi che hanno lasciato significative tracce. – così il sindaco Andrea Pirozzi – La Via Francigena promuove un patrimonio legato alle identità culturali europee partendo da un itinerario storico che si esprime attraverso un fascio di strade, sulle quali si è formata la storia dell’Europa nei secoli scorsi. Si tratta soprattutto di piccole città o borghi al di fuori dei tradizionali circuiti culturali e turistici che, grazie alla Francigena, acquistano forte visibilità nazionale e internazionale”.  “In questi due giorni conosceremo meglio tale via e le opportunità che essa rappresenta per i nostri territori, in termini di sviluppo turistico e culturale ; anche con questa iniziativa l’intento dell’Amministrazione Comunale è di valorizzare e promuovere l’afflusso di turisti con eventi e attrazioni nei siti architettonici attraversati dalla via  Francigena– dichiara l’assessore alla Cultura Michele Nuzzo – La Francigena può realmente creare una economia sostenibile nei territori, gli attori principali di questo progetto, oltre agli enti locali, sono  le Associazione e  i “camminatori”, anima vera e propria dell’itinerario”. Il Comune di Santa Maria a Vico ha aderito all’Associazione Europea delle Vie Francigene, soggetto abilitato ufficialmente dal Consiglio d’Europa, che dialoga con istituzioni europee, regioni, collettività locali, associazioni e operatori del settore per promuovere i valori dei cammini e dei pellegrinaggi, partendo dallo sviluppo sostenibile dei territori attraverso un approccio culturale, identitario, turistico.