I CEDRI PRONTI ALLA NUOVA SFIDA CON IL BASKET SARNO

0

Non c’è tempo di riposarsi a San Nicola La Strada. I Cedri di coach Falcombello non hanno nemmeno il tempo di smaltire le fatiche dell’anticipo di giovedì con Nola che devono subito rientrare in campo per una trasferta veramente insidiosa. Si arriverà infatti fino al Palasport di via Cannellone e ad aspettare i biancoazzurri sarà il Basket Sarno di coach Razic . Una squadra dal cuore pulsante slavo e tra le più giovani del campionato, seconda in classifica a pari merito con Pozzuoli e uscita sconfitta solo dopo la sfida con Maddaloni. Una squadra ostica da affrontare, che vede il suo leader nell’esperto Alexander Kalanj, ma che si è rinforzata nelle ultime settimane con l’arrivo del giovane Bojan Cvijic, quasi 17 punti di media nelle prime quattro uscite con la nuova maglia. Ma Nino Scano, braccio destro di Piero Falcombello, non cerca scuse ed ha già la mente proiettata sull’impegno di domani: “Innanzitutto, ci aspettiamo una piccola risposta sul piano della determinazione dopo aver un po’ peccato di presunzione nella gara con Nola. Quella di domani pomeriggio sarà una partita difficile, hanno uno stile di gioco molto muscolare e maschio, non si faranno intimidire e giocheranno alla morte, caratteristiche che rispecchiano il cuore pulsante del suo roster. Ci sarà da soffrire per noi, ma per quanto i nostri avversari siano determinati dovremo entrare in campo per mettere subito in chiaro chi è la capolista del campionato, come accaduto nelle scorse settimane, ma saltando la parte dove ci sediamo un po’ sugli allori. In questi allenamenti ho visto i ragazzi determinati, abbiamo analizzato assieme la gara di Nola e ci siamo preparati per la sfida di domani sera; a parte Garofalo, ancora in forse per il problema alla spalla, siamo tutti pronti fisicamente e mentalmente, il nostro obiettivo è adesso finire il girone d’andata da imbattuti per dare un’ulteriore prova di forza ai nostri avversari e ai nostri tifosi, che ci seguiranno anche domani”. La gara sarà diretta da Marco Cerullo di Marano di Napoli e Giovanni Morra di San Giorgio a Cremano. Palla a due alle ore 18.15.