ISERNIA: RUBANO ACQUA DALLA RETE IDRICA PUBBLICA, RESIDENTI DENUNCIATI DAI CARABINIERI

NEI GUAI ANCHE UNA DONNA PER TRUFFA E FALSO IDEOLOGICO, AVEVA PRODOTTO FALSE ATTESTAZIONI PER OTTENERE UNA CASA POPOLARE

CASTEL SAN VINCENZO (IS) – Nel comune di Pizzone, i militari della Stazione di Castel San Vincenzo, hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria sette persone residenti, per il reato di furto aggravato. In pratica attraverso la realizzazione di un impianto abusivo, avevano collegato le loro abitazioni private e aziende agricole con la rete idrica pubblica, asportando acqua potabile per le loro esigenze quotidiane e lavorative. Gli impianti abusivi sono stati ora sigillati dagli stessi militari, mentre sono in corso ulteriori accertamenti per quantificare il danno economico. I Carabinieri della medesima Stazione, hanno anche denunciato una donna di origine campana, che aveva prodotto false attestazioni presso il comune di Cerro al Volturno, al fine di ottenere l’assegnazione di un alloggio dell’Istituto Autonomo Case Popolari, pur non avendone i requisiti, a discapito di altre persone che ne avevano diritto. Dovrà rispondere dei reati di truffa aggravata e falsità ideologica.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+