OSPEDALE, UN PIANO ALL’AVANGUARDIA…

1
Antonietta SICILIANO

(f.n.) – Il Piano Aziendale è uno splendido saggio… dedicato alle buone intenzioni che,  non pungerà vaghezza ad alcuno, di rendere operative.

L’Aorn, tra le molteplici meravigliose cose di cui è sede e teatro o teatrino, è soprattutto sede dei Corsi di Laurea in “Infermieristica”, “Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia” ed “Ostetricia” della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli””, come si apprende dalla lettura attenta del Piano Aziendale, alla pagina 11.  “L’Aorn oltre ad essere stata individuata dalla “predetta Facoltà di Medicina e Chirurgia per lo svolgimento delle attività teorico-pratiche degli studenti della stessa, è altresì parte della rete formativa per gli specializzandi di molte Scuole di Specializzazione, sia della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli che della Università di Napoli “Federico II”. La collaborazione tra l’A.O.R.N. di Caserta e l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” consente di garantire la migliore formazione delle nuove generazioni di medici e professionisti della sanità, oltre ad essere importante per le positive ricadute della ricerca universitaria sulla qualità dell’assistenza nella nostra regione …Grazie alla sinergia creata tra i due Enti, i giovani medici possono amplificare le opportunità di formazione e crescita professionale. …La collaborazione garantisce obiettivi di qualità, efficienza, efficacia, economicità ed appropriatezza del servizio sanitario pubblico, attraverso una programmazione concertata degli obiettivi e delle risorse, in funzione delle attività assistenziali e delle attività didattiche e di ricerca”  E’ appena il caso di sottolineare che qualche giorno fa avevamo richiamato la vostra attenzione sul fatto che il Regolamento per i tirocini e la formazione, faceva acqua da tutte le parti …Ma…le loro eccellenze che stazionano alla guida dell’Aorn, invece di suggerire “delicatamente”  al signor Tommaso Sgueglia che forse sarebbe stato il caso che iniziasse a scendere dal monte e si desse una mossa, hanno iniziato a diramare i pizzini per scoprire chi avesse osato protestare… Santa Tetta della Cia, san Nicola del Mossad e san Luigi del Conad…sappiate che così non andiamo da nessuna parte!… e continuiamo:… “Le attività di ricerca fanno sì che la diagnosi e le terapie siano allineate con le conoscenze, le tecniche e le tecnologie più avanzate a livello internazionale, rendendo l’A.O.R.N. Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta uno dei presidi di eccellenza della Regione Campania e punto di riferimento per un gran numero di utenti, sicuri di trovare le migliori possibilità di cura e le competenze più avanzate. Inoltre il ruolo dell’Università risulta fondamentale per consentire la formazione di professionalità altamente specializzate”… Ed è alla lettura di certe considerazioni che il cuore si gonfia di orgoglio e la mente ha contezza dell’astrazione… Non dovrebbe sfuggire all’attenzione collettiva che, da quando Santa Tetta della Tabellina Pitagorica, ricopre la prestigiosa carica, al personale docente non vengono retribuite le ore di docenza, perché Sua Mirabolante Santità Economica,  si rifiuta di autorizzare tali pagamenti, in barba alla convenzione e nonostante tali ore vengano effettuate al di là dell’orario di servizio…Ma…non finisce qui…sarà vero?, ma no..,dai…non è possibile…ma su!…ma…sembra davvero impossibile!, vuoi dire che i relatori delle tesi siano sempre gli stessi? Vuoi vedere che il cerchio magico si è allargato fin qui?…Come direbbe Belen: Che carrini! Ed ancora una volta non finisce qui… ma non finisce mai?, ma dai…non è possibile…ma può mai essere che tra i laureandi giri la lista dei regali con cui omaggiare i relatori?…Una splendida coreografia…davvero!, ma sicuramente saranno i soliti maligni che origliano dietro al buco della serratura e prendono fischi per fiaschi…NO’, dite che non è così?…ma allora siamo davvero nel guado… A proposito…Sacra Trimurti!!!!????(richiamo)… se siete sede universitaria dovreste iniziarvi a comportarvi come tale…. spogliatoi, sale studio, attrezzature e tecnologie dedicate alle nuove professionalità….perché al momento i ragazzi si portano dietro gli zaini perché non hanno armadietti e spogliatoi sicuri…Hasta la vista! E…tranquilli…non siamo pagati…siamo così stupidi da indagare …”a gratis”…

1 commento

Comments are closed.