CASERTA, UGL MOMENTO DI UNIONE SINDACALE PER GLI AUGURI DI FINE ANNO

0
10

CASERTA- Si è svolto ieri pomeriggio, nella sede di via Vivaldi a Caserta, il consueto saluto di auguri di buon Natale e nuovo anno della UGL Caserta. Presente, Giancarlo Favoccia, segretario UTL Napoli, Ferdinando Palumbo, segretario UGL Caserta, Roberto Favoccia, segretario nazionale UGL Ambientale, insieme a tutti i dirigenti della dei vari settori.

Un momento conviviale che ha unito il gruppo sindacale che ha dimostrato, ancora una volta, la forza e la coesione che ne ha fatto, in circa un anno di lavoro, una grande squadra.

“Faccio i miei auguri alla mia squadra che non mi stanco mai di dire, è fatta di persone degne di fiducia, in gamba e serie”. Ha detto Ferdinando Palumbo, segretario provinciale UGL. “Persone che lavorano al fianco dei lavoratori, li sostengono e li guidano sempre. La UGL Caserta, in circa un anno, da quando guido questo gruppo, è cresciuta, ha un senso e lavora instancabilmente su tante dinamiche che precedentemente venivano ignorate ed oggi, siamo il sindacato più rappresentativo in Italia. Dobbiamo continuare così, la linea è giusta e faremo ancora meglio il prossimo anno”.  “Da quando questa segreteria è guidata da Ferdinando Palumbo – ha detto Giancarlo Favoccia – la UGL Caserta ha avuto un grande slancio. La nostra sigla – ha raccontato il sindacalista – è cresciuta in modo esponenziale e quanto dico è dimostrato di come ci vedono all’estero. Siamo stati in vari paesi del mondo e tutti ci hanno accolto con rispetto”. Il segretario ha raccontato poil’esperienza di Mosca quando i rappresentanti della UGL sono stati accolti da illustri personaggi dello Stato con rispetto e hanno con questi scambiato esperienze e idee sul futuro del lavoro – “A dimostrazione – ha poi raccontato – che la UGL ha conquistato credibilità e siamo ben visti oltre il confine italiano. Inoltre, assieme alla Cgil, e Cisl abbiamo avuto un incontro con il premier Conte dove insieme abbiamo lavorato ad un programma di lavoro che presto potrebbe essere attuato. Ecco quanto è cresciuta la nostra squadra”. Ha chiosato il sindacalista che ha poi incoraggiato il gruppo a fare ancora di più per il prossimo anno che: “sono certo sarà anche migliore del precedente che è già stato straordinario”. Lo scambio di auguri si sono conclusi con panettoni, le immancabili polacche di Aversa e con un brindisi benaugurale.