RIMINI 2019: IL PSI GUARDA AL FUTURO DELLA SINISTRA

RIMINI – Una due giorni, quella dei Socialisti in Movimento, che sotto la guida attenta di Aldo Potenza, Dario Allamanno, Angelo Sollazzo, Roberto Biscardini, Vincenzo Lorè, Felice Besostri, Giovanni Oranges, Gerardo Labellarte e tanti altri socialisti venuti dall’Italia tutta, per discutere di tematiche che trattavano il lavoro, l’aumento dell’indebitamento pubblico e privato, la crisi economica e finanziaria, le retribuzioni, le pensioni, gli assegni sociali di invalidità, di salute, e dell’attuale governo che ha una grande capacità di “Inimicarsi l’intera Europa, con le dichiarazioni dei due leader, Salvini e Di Maio”. Il tema più dibattuto è stato “la sinistra”. Qualche intervento di un autorevole un compagno, incentrato sulle posizioni assunte dall’attuale segretario nazionale del PSI, hanno galvanizzato la platea che ha manifestato chiaramente la volontà di proseguire da soli verso l’Europa, senza lacci e lacciuoli, dal PD in aria di crisi profonda ai Radicali di Emma Bonino, mentre i Verdi sono in via di estinzione. In questo particolare momento il monito degli estensori del documento che richiamano il PSI a tenere conto che necessità l’unità tra tutti i movimenti, nati dalla distruzione dell’unico partito che può rappresentare i lavoratori, i pensionati e l’intera Italia. L’invito alle forze imprenditoriali sane che necessitano di finanziamenti per un nuovo sviluppo industriale che provenga dal basso ed interessi tutte le categorie. Una nuova politica di programmazione economica e industriale sul modello proposto da Antonio Giolitti e Giorgio Ruffolo, che sicuramente ci consentirà di uscire nel breve periodo da una crisi che ci sta portando sull’orlo del baratro. Lo scopo della Conferenza Programmatica di Rimini si è conclusa con un appello a Circoli, Associazioni, Fondazioni e Partito Socialista Italiano per la ricostruzione di una casa comune per tutti coloro i quali sono e saranno interessati a dare una solida prospettiva politica di orientamento socialista all’Italia. L’augurio è che le Sirene giungano al Congresso del PSI di fine marzo. Intanto gli organizzatori di Rimini 2019, ricordano il 39° anniversario della morte di Pietro Nenni, il 20° dalla morte di Bettino Craxi e il ricordo di un grande presidente della Repubblica, Sandro Pertini. Che sia l’anno della Epinay del Socialismo Italiano per dare impulso alla risoluzione dei problemi europei e nazionali ed offrire alle donne e alle nuove generazioni un orizzonte politico dignitoso.

 Tacco di Ghino

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+