NUOTO: PRESENTATO IL GRAND PRIX, ALLO STADIO DEL NUOTO ANCHE LA PELLEGRINI

0
5

CASERTA – La sala Giunta della Provincia ha ospitato questa mattina la presentazione della Quarta edizione del ‘Grand Prix Città di Napoli – Trofeo Coconuda’ che si terrà eccezionalmente allo Stadio del Nuoto di Caserta. Un vero e proprio test in vista delle Universiadi per l’impianto di Terra di Lavoro, con 900 atleti pronti a combattere in vasca e le eccezionali presenze di Federica Pellegrini e Luca Dotto che attrarranno frotte di spettatori il 25 ed il 26 maggio, rendendo Caserta il centro di gravità permanente del nuoto italiano in questi due giorni. E un esperimento per poter portare anche a qualcosa di più: il rappresentante del Comitato Regionale del Nuoto Campano Ottorino Altieri ha difatti parlato della concreta possibilità di istituire un Trofeo della Reggia, un evento proprio della città di Caserta.

“Un’opportunità imperdibile”, l’ha definita il Presidente della Provincia Giorgio Magliocca: “Abbiamo rimesso in piedi una struttura abbandonata a se’ stessa, sarà l’occasione per far conoscere i passi avanti fatti in un anno e confermarci, come ha detto il Presidente Barrelli, il punto di riferimento del Centro Sud”. “Abbiamo fatto i salti mortali per cogliere al volo quest’opportunità” – dice il presidente dell’Agis Giuseppe Guida, mentre Francesco Vespe, più volte campione italiano, ha parlato di come sia stato semplice organizzare l’evento: “Il tutto grazie alla scorsa edizione e alla location di Caserta, molto calorosa. Sono stati gli atleti a proporsi, ci saranno 10 olimpionici; ma siamo contenti soprattutto per i ragazzi di talento e gli esordienti, che potranno carpire i segreti dei grandi della disciplina e nuotare nelle loro vasche”. A chiudere la cerchia di dichiarazioni è Luciano Cotena: “Abbiamo enorme piacere a vedere che il parterre dei grandi nuotatori si allarga, il pedigree di alcuni nuotatori ci rende quasi alla stregua di un campionato italiano. E poi, ci sono i Mondiali il prossimo Luglio: magari qualche atleta potrebbe strappare qui la qualificazione”.