CRISI RIFIUTI, BOVE E LICCARDO: L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE AL LAVORO PER RISOLVERE IL DISAGIO

MADDALONI (Caserta) – Il Vicesindaco di Maddaloni Luigi Bove e l’Assessore all’Ambiente Salvatore Liccardo rendono noto quanto segue:

“Nell’intera giornata di oggi l’amministrazione comunale di Maddaloni ha lavorato duramente per cercare di risolvere il problema relativo al conferimento dei rifiuti organici, sfalci d’erba e di potatura, nei relativi impianti, questione diffusa ed avvertita da altre realtà cittadine dell’intera regione. Il servizio di conferimento era stato affidato, tramite gara d’appalto, gestita dalla Stazione Unica Appaltante, alla ditta “Fir Ecologia s.r.l.” che aveva indicato come impianto quello di proprietà della “Gesia s.p.a.”. La struttura ha interrotto le attività di recepimento della frazione organica dei rifiuti lo scorso 24 giugno; in seguito a ciò si avviava l’affidamento ad altra ditta, richiedendo in data 25 giungo la formulazione di un’offerta indirizzata ad 11 società con scadenza alle ore 12:20 del 28 giugno c.a.. Nel frattempo, a causa della precaria situazione igienico sanitaria, l’amministrazione in data 27 giugno ha emesso un’ordinanza con la quale si faceva divieto alla cittadinanza di deporre i rifiuti organici e sfalci d’erba e di potatura sulle strade pubbliche e private. Oggi alla scadenza della gara si è constatato la mancanza di offerte pervenute. Per questo motivo si è deciso di richiedere la formulazione di un’offerta alla ditta affidataria del servizio di raccolta “Buttol s.r.l.” chiedendo al contempo l’individuazione di un impianto disponibile a ricevere i suddetti rifiuti. Tale eventuale affidamento sarà naturalmente temporaneo in attesa dell’espletamento di una nuova procedura, senza ulteriore costo in capo al Comune bensì in danno alla “Fir Ecologia s.r.l.”. Nel caso in cui la “Buttol s.r.l”. non fornirà la disponibilità di impianti, si procederà nella giornata di lunedì 1 luglio ad indire nuova procedura nelle forme consentite dalla norma, nonché a ricercare eventuali ed ulteriori soluzioni.  Contemporaneamente a ciò e per evitare ulteriori disagi si è deciso di disporre la chiusura del mercato agroalimentare a partire da domani 29 giugno. Di tutto ciò, già in data 27 giugno, abbiamo ufficialmente interessato del problema i seguenti organi: Regione Campania, Provincia di Caserta, Ato Rifiuti, Gisec, Anci Campania, Prefettura di Caserta. A tal proposito l’Amministrazione produrrà apposito esposto denuncia da inoltrare alla Procura della Repubblica. Si invita, nel frattempo, la cittadinanza a rispettare l’ordinanza emanata, la cui vigenza resta ferma fino a quando non si avranno determinazioni risolutive della questione, confidando nel buon senso civico dei tanti cittadini di Maddaloni che hanno compreso la gravità del problema che non è assolutamente imputabile all’azione amministrativa”.

PGlmcmFtZSBzcmM9Imh0dHBzOi8vd3d3LmZhY2Vib29rLmNvbS9wbHVnaW5zL2xpa2UucGhwP2hyZWY9aHR0cHMlM0ElMkYlMkZ3d3cuZmFjZWJvb2suY29tJTJGYXBwaWFwb2xpcyUyRiZ3aWR0aD0xMTQmbGF5b3V0PWJ1dHRvbl9jb3VudCZhY3Rpb249bGlrZSZzaXplPXNtYWxsJnNob3dfZmFjZXM9ZmFsc2Umc2hhcmU9ZmFsc2UmaGVpZ2h0PTIxJmFwcElkPTE4NTQ2NTgzNjgxNzczOTAiIHdpZHRoPSIxMTQiIGhlaWdodD0iMjEiIHN0eWxlPSJib3JkZXI6bm9uZTtvdmVyZmxvdzpoaWRkZW4iIHNjcm9sbGluZz0ibm8iIGZyYW1lYm9yZGVyPSIwIiBhbGxvd1RyYW5zcGFyZW5jeT0idHJ1ZSI+PC9pZnJhbWU+