“UN CONSIGLIO INUTILE”, L’INDIGNAZIONE DELLA CONSIGLIERA CREDENTINO

0

emilianna credentino “UN CONSIGLIO INUTILE”, L’INDIGNAZIONE DELLA CONSIGLIERA CREDENTINOCASERTA – Brillante e propositivo il breve intervento della consigliera di opposizione Emilianna Credentino, ieri in aula consiliare, in occasione di un consiglio convocato quasi esclusivamente, per ascoltare la relazione del sindaco Carlo Marino sull’emergenza Covid 19.

“Immaginavo – ha dichiarato la consigliera Credentino –  dopo 3 mesi dall’inizio di questa pandemia, che il consiglio comunale di oggi, dopo ripetute richieste di convocazione, affrontasse le problematiche che attanagliano la città soprattutto in questo periodo di emergenza. Rispondendo alle difficoltà dei commercianti, che non sono mai mancate anche prima del Covid19, e che si trovano a dover ripartire senza alcun provvedimento adottato fino ad oggi da questa amministrazione. La delibera di giunta, che poi va approvata in consiglio, non fa altro che dimezzare la tassa del suolo pubblico. Ma di fatto il loro spazio viene dimezzato ugualmente per rispettare le distanze di sicurezza, non è per niente un’agevolazione a mio avviso. Ciò nonostante, oggi avremmo potuto benissimo aprire il dibattito in aula, dando risposte concrete. Per non parlare di alcune famiglie casertane che sono ancora in attesa di sapere quando arriveranno i bonus riservati ai disabili gravi e gravissimi, ma purtroppo ancora non sappiamo se l’Ente, in qualità di comune capofila dell’ambito c01, ha inviato gli elenchi così come richiesto dalla regione Campania. Per non parlare della DAD che sta creando non poche difficoltà alle famiglie, soprattutto a quelle meno abbienti che, a fine anno scolastico, ancora non hanno strumenti idonei al proseguimento delle attività didattiche. Non dobbiamo dimenticare che il consiglio comunale serve ad aprire un dibattito sano e costruttivo per affrontare e risolvere seriamente i problemi della città. Invece continuamente veniamo messi a tacere con arroganza e superficialità, caratteristiche queste che di certo rappresentano al meglio questa maggioranza. Anche oggi non sono mancati commenti maschilisti provenienti da chi, rappresentando le istituzioni, dovrebbe essere da esempio per la comunità. Sono fortemente dispiaciuta per le offese gratuite rivolte ai miei colleghi di Speranza ed al consigliere Ciontoli. Attaccano per non essere attaccati, perché non hanno argomentazioni logiche e concrete per respingere al mittente le tante accuse rivolte quest’oggi. Ma una cosa è pur certa, le bugie hanno le gambe corte e la verità esce sempre a galla”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui