EPISODI VANDALICI AL CIMITERO, ‘INSIEME PER CAPUA’ CHIEDE PROVVEDIMENTI

0

foto danni cimitero 289x300 EPISODI VANDALICI AL CIMITERO, INSIEME PER CAPUA CHIEDE PROVVEDIMENTICAPUA – Dopo i recenti episodi di inciviltà e delinquenza vandalica, commessi nei Cimiteri di Capua e S. Angelo in Formis, il movimento politico civico “Insieme per Capua” ha  scrive una lettera aperta alla commissaria prefettizia del Comune di Capua, Dott.ssa Luigia Sorrentino, inoltrata alla stessa a mezzo pec, nella quale si chiede l’adozione di provvedimenti di tutela del territorio e di sviluppo dello stesso. Di seguito il contenuto della nota del movimento civico a firma del Coordinatore cittadino, Avv. Roberto Barresi:

“Illustre Dottoressa Sorrentino, i recenti deprecati ed efferati episodi di violenza, danneggiamenti e ruberie, commessi e reiterati nei Cimiteri di Capua e di S. Angelo in Formis, in ultimo la scorsa notte, rappresentano l’acme di una pericolosa escalation di accadimenti di vera e propria delinquenza , che danno luogo a tristissimi spunti di una riflessione che non può essere trascurata.

Capua è ormai divenuta un territorio “terra di nessuno”, ove chiunque può compiere e reiterare atti sacrileghi e gravissimi nei pii luoghi innanzi specificati, nelle proprietà private e nelle aree pubbliche, con le certezze della mancanza di controlli e dell’impunità.

Un territorio, altresì,  dove chiunque può compiere atti o porre in essere comportamenti contrari alla legge, all’Igiene pubblica, all’Ambiente, alla viabilità, al decoro cittadino ecc., senza che vi siano sufficienti controlli ed esemplari sanzioni per i responsabili di tanto.

Un territorio assolutamente ed ormai insostenibilmente allo sbando, senza un governo cittadino, senza rispetto del bene comune, senza l’auspicata sicurezza per i cittadini, senza una degna vivibilità, senza alcun progetto serio e sostenibile di sviluppo per l’Economia, il Turismo, il Commercio, l’Occupazione, la tutela dell’Ambiente, dei Bambini, degli Anziani, degli Animali randagi, dello Sport, dei Beni culturali, in una parola della Cosa Pubblica.

Auspichiamo vivamente che Lei, quale Commissaria Prefettizia capace ed esperta, nell’espletamento delle sue funzioni e dei poteri conferiti dalla legge, voglia porre in essere tutte le dovute iniziative che ormai sono divenute indifferibili, al fine di porre un freno alla dilagante situazione innanzi esposta, nonché di garantire ai cittadini onesti e rispettosi della legge una qualità di vita cittadina degna di tale nome.

Le rivolgiamo viva preghiera e con il dovuto garbo di voler dare e lasciare un segno tangibile della Sua opera nella nostra Città, dando prova di quell’efficienza amministrativa, finora impalpabile fino alla Sua nomina, che la qualificata presenza, Sua e dei Suoi Sub Commissari Prefettizi, possono certamente, con i ben noti e lusinghieri curriculum posseduti, concretizzare al meglio dando una buona volta dignità, rispetto, sicurezza, credibilità e certezza al territorio locale, anche con il possibile ricorso e la partecipazione alle opportunità fornite ai Comuni dal vigente Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Capua ed i Capuani glielo chiedono a gran voce e lo meritano davvero! Noi siamo a Sua completa disposizione, con idee e proposte operative per il bene della Città, per ogni necessità e/o esigenza. Sicuri che Ella saprà e vorrà accogliere il nostro accorato appello, con fiducia e stima, Le porgiamo deferenti ossequi”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui