SOTTRAEVA OGGETTI DALLA PROPRIA CASA CONFISCATA, ARRESTATO

0
6

CASAL DI PRINCIPE – A Casale, in via Circumvallazione, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile e del locale Comando  Stazione hanno tratto in arresto,  nella flagranza del reato in appropriazione indebita, il 26enne Gaetano DIANA, figlio di Elio DIANA, esponente di spicco del clan dei casalesi-fazione schiavone, e Raffaele SARRACINO, 24 anni, entrambi del luogo.

I Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione di Elio DIANA, a Casal di Principe alla via Circumvallazione 179, confiscata con provvedimento del Tribunale Di Santa Maria Capua Vetere, divenuto irrevocabile in data 11.01.2013, oggetto di sgombero in data 28.06.2017, sorprendendo i due mentre erano intenti a smontare, mediante l’utilizzo di un flex, una ringhiera posta in prossimità dell’ingresso dell’abitazione. I Carabinieri hanno poi accertato che gli arrestati avevano già provveduto a smontare e a riporre nel cortile dell’abitazione per il successivo trasporto anche 4  ringhiere, una pompa sommersa, 26 lampadari, 14  termosifoni, 2 termoconvettori, 2  motori elettrici per cancelli e 6  lampioncini da giardino.

Gli arrestati in quella circostanza sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le proprie abitazioni in attesa di rito direttissimo che si è celebrato nella giornata di ieri 22.07.2017. Gaetano DIANA è stato condannato a sei mesi con pena sospesa, mentre il Sarracino è stato assolto.