INSALATA DEGLI “SCUGNATORI”

0

Gli scugnatori erano gli addetti alle macchine trebbiatrici, infilavano covoni di grano nelle bocche dei macchinari; “scugnare”, in vezzarese, significa trebbiare.

Mia suocera mi racconta che, da bambina, vedeva le donne del paese intente a preparare queste enormi quantità di insalata che venivano mangiate la sera, per diversi giorni dai trebbiatori, condita con l’olio extra vergine delle loro olive e dal pane “cafone” preparato nei forni a legna.

Le sue parole e i ricordi dettagliati riescono a disegnare quelle immagini nella mia mente, come se le avessi vissute anche io.

Storie di altri tempi che restituiscono il ritratto di una vita semplice intrisa di colori, profumi, sapori e buone abitudini che nel tempo si sono dissipate nel progresso.

Ingredienti:

4 Patate

200 gr di Peperoncini verdi (conosciuti anche come peperoncini di fiume o “friggitelli”)

1 cetriolo

2 coste di sedano

Olive nere

½ Cipolla

5 o 6 pomodorini

Olio evo

Sale

Procedimento:

Pelate, lessate e tagliate le patate a pezzetti; lasciate raffreddare.

Tagliate a rondelle i peperoncini verdi, i cetrioli e la cipolla; fate a piccoli pezzi i pomodorini e il sedano.

Aggiungete le olive e le verdure alle patate, condite con olio, sale e, se vi piace, un po’ d’aceto; lasciate insaporire e servite fredda.